Torino, Orafo ucciso: date le sentenze ai colpevoli dell’omicidio

La Corte d’Assise d’Appello di Torino ha condannato a 18 anni di carcere Giancarlo Erbino, il gioielliere torinese di essere stato l’artefice della rapina del 9 giugno 2015, dove morì a Monteu Roero l’orafo Patrizio Piatti. La sentenza conferma il pronunciamento in primo grado del Tribunale di Asti, che aveva condannato a 18 anni l’imputato.  Gli altri quattro componenti della banda vennero già condannati in Appello: 16 anni di reclusione per Francesco Desi e Giuseppe Nerbo, quest’ultimo arrestato in Spagna dopo sei mesi da latitante, 12 anni per Salvatore Messina ed Emanuele Sfrecola. La moglie di Erbino, Anna Testa, venne assolta. Dietro l’omicidio quello che gli inquirenti definirono “una storia torbida” di rapine seriali, ricettazione e traffico di preziosi. La vittima era titolare di un piccolo laboratorio orafo a Torino, dietro al quale, secondo gli inquirenti, esercitava un’attività di ricettazione di gioielli e orologi.

Risultati immagini per giudice

FONTE: www.ansa.it

Tags from the story
, , ,
Written By
More from Redazione

Governo,continuano le consultazioni al Quirinale. Giorgia Meloni vuole le elezioni

Proseguono le consultazioni del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al Quirinale. Con l’arrivo della delegazione di...
Read More