25 Luglio 2021, domenica
Home News Corea del Nord,allarme guerra batteriologica

Corea del Nord,allarme guerra batteriologica

La Corea del Nord si sta dotando di tecnologia che potrebbe essere usata per programmi avanzati per la realizzazione di armi batteriologiche. E’ questo il nuovo allarme riguardante il regime di Kim Jong-Un lanciato dall’intelligence americana e dei Paesi asiatici che, secondo quanto riporta il Washington Post, avvisano del rischio che Pyongyang possa arrivare velocemente a una produzione industriale di agenti patogeni, di fronte a una decisione strategica di Kim in questo senso.Al momento, sottolineano comunque le fonti del Post, le agenzie di intelligence non hanno rivelato prove del fatto che Kim abbia dato questo ordine di produzione di armi batteriologiche, oltre ai prototipi. “Ma rimane la domanda sul perché abbiano acquisito materiale e sviluppato tecnologie ma ancora non hanno prodotto le armi?”, si chiede una delle fonti, avvisando però che riscontrare eventuali cambiamenti di strategia potrebbe essere difficile dal momento che le nuove strutture produttive sono ben ‘camuffate’ all’interno di impianti destinati all’industria civile, agricola e farmaceutica.Se la produzione industriale di agenti patogeni “dovesse iniziare domani, potremmo non accorgerci – aggiungono – a meno di essere così fortunati da avere un informatore al posto giusto”.23kim-text-1-master768.jpg

In realtà, la denuncia dell’interesse da parte della Corea del Nord non solo per le armi nucleari ma anche per quelle batteriologiche non è nuova. Cinque mesi prima del primo test nucleare nordcoreano, nel 2006, l’intelligence Usa presentò al Congresso un rapporto in cui si affermava che Pyongyang aveva da tempo ottenuto gli agenti patogeni del vaiolo e dell’antrace e costituito gruppi di scienziati per avviare un programma specifico. In quel momento però, assicurava il rapporto, lo stato eremita poteva contare “su laboratori e attrezzature per le biotecnologie rudimentali”.Ma ora, dieci anni dopo, la situazione è cambiata e Pyongyang si starebbe dotando dei laboratori, delle attrezzature sofisticate e anche delle fabbriche per la produzione industriale degli agenti patogeni. E Kim starebbe mandando i suoi scienziati all’estero per acquisire maggiori specializzazioni nel settore della microbiologia.

a cura di Maria Parente

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Green pass tra gioie e dolori: l’economia, forse, riparte

Con l'indice Rt che schizza a 1,26 l'approvazione del green pass è l'àncora di salvezza per numerose attività che hanno sofferto la...

Comunicato stampa: Premio Castello Sotto Le Stelle 2021

Aci Castello. Grande attesa per il Premio Castello Sotto Le Stelle 2021, in programma giovedì 22 luglio alle...

Tokyo: Buongiorno Italia; via alle gare, Malagò parla al Cio

A due giorni dalla cerimonia inaugurale, Tokyo 2020 è già partita con il prologo delle sue gare e a dare il via...

Letta tira dritto sul ddl Zan e il Pd fa muro contro gli attacchi di Renzi

Dalla giustizia al ddl Zan, Matteo Renzi ha ormai messo nel mirino il Partito Democratico e il suo segretario, Enrico Letta.

Commenti recenti