17 Aprile 2021, sabato
Home Italia Economia Fino a 25 mld in 7 anni per le Pmi europee

Fino a 25 mld in 7 anni per le Pmi europee

Fino a 25 miliardi in sette anni per il consolidamento e lo sviluppo delle piccole e medie imprese europee alle prese con la stretta creditizia. Come anticipato da ItaliaOggi lo scorso 3 luglio, con la firma di ieri dell’accordo di delega da parte della Commissione europea e del Fondo europeo per gli investimenti (Fei), entra nella fase operativa il Cosme, il programma dell’Ue che dedica 2,3 miliardi di euro dal 2014 al 2020 espressamente alla competitività delle imprese di media e piccola taglia. Risorse che, grazie alla leva finanziaria, potranno mobilitare fino a 21 miliardi di euro in garanzie per le Pmi e 4 miliardi in venture capital per aziende in crescita, in particolare quelle che operano in più paesi.
In seguito alla firma dell’intesa da parte del neodesignato Commissario Ue per l’industria, Ferdinando Nelli Feroci che, nell’attesa della nuova Commissione Juncker, ha preso il posto di Antonio Tajani diventato europarlamentare, e dell’amministratore delegato del Fei Pier Luigi Gilibert, il Cosme funzionerà su due binari. Da un lato, la condivisione del rischio con intermediari finanziari selezionati. A questo scopo il Fei indirà un «invito a manifestare interesse» aperto alle istituzioni finanziarie ammissibili (banche, organismi di garanzia, fondi ecc.), che saranno selezionate dopo un’analisi approfondita e quindi abilitate a prestare denaro alle Pmi di tutti i settori con garanzie fornite dal Fei. Con 1,3 miliardi di finanziamento dall’Ue la leva finanziaria dovrebbe mobilitare fino a 21 miliardi per 300 mila aziende, il 90% delle quali di dimensioni inferiori a dieci dipendenti e con prestito garantito fino a 65 mila euro.
Il secondo braccio del Cosme è quello che punta a sviluppare il mercato europeo dei «capitali coraggiosi», i ventures capital, con benefici attesi da 4 miliardi per 500 imprese, in particolare nei settori Ict, bioscienze ed efficienza delle risorse, in fase di espansione transfrontaliera. Se il programma funzionerà dipende anche dalle politiche a sostegno di competitività e innovazione dei singoli stati. «Cosme non le sostituisce», spiega un funzionario del Fei, «ma fornisce un’infrastruttura che consente la crescita e lo sviluppo di questo tipo di finanziamenti a livello europeo». Tutte le informazioni su come accedere ai fondi sono sul sito internet www.access2finance.eu.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Europa League. Roma, è semifinale!

La Roma è in semifinale di Europa League. Dopo 180 minuti, tra andata e ritorno, i giallorossi (per la sesta volta nella...

Giudicate Voi, domenica 18 aprile in onda la tredicesima puntata

Domenica 18 aprile in onda una nuova puntata di “Giudicate Voi.” Giudicate voi è il talk show di approfondimento...

Giovannini: “50 miliardi per trasporti e infrastrutture, metà al Sud”

Il ministro dei Trasporti e delle mobilità sostenibili Enrico Giovannini sostiene: “nell'ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza ai trasporti e alle infrastrutture...

Varate le linee guida delle regioni per le riaperture

Le Regioni propongono le regole per far ripartire il Paese, anche nelle zone rosse. Le linee guide per la riapertura delle attività...

Commenti recenti