27 Luglio 2021, martedì
Home Italia Economia Ue, Juncker eletto presidente della Commissione. Gozi: "Su Mogherini andiamo avanti"

Ue, Juncker eletto presidente della Commissione. Gozi: “Su Mogherini andiamo avanti”

Il Parlamento europeo ha eletto Jean-Claude Juncker alla presidenza della Commissione Ue. I voti a favore sono stati 422 rispetto ai 376 necessari per raggiungere la maggioranza assoluta.

Prima del voto Juncker ha tenuto un discorso programmatico, spiegando che “nella Ue c’è un 29esimo Stato membro. E’ lo Stato dei disoccupati, degli esclusi, dei respinti. Voglio che questo Stato torni a essere un normale membro della nostra Unione”. Per questo, ha continuato, occorre “un forte piano di investimenti per rilanciare l’occupazione e la competitività”.

Nel suo programma Juncker ha anticipato il lancio di un piano di investimenti da 300 miliardi di euro in tre anni. In particolare, ha continuato, gli investimenti si devono concentrare “sulle infrastrutture, l’energia e la reindustrializzazione dell’Europa. Gli investimenti sono la miglior alleanza possibile che si possa stringere con i disoccupati”.

Immigrazione – Previsto poi un commissario responsabile per l’Immigrazione. Lo ha confermato lo stesso Juncker. ”Nominerò un commissario con la responsabilità per l’Immigrazione che lavori insieme agli Stati membri e con i Paesi terzi più coinvolti” dal fenomeno, ha spiegato. Nel suo programma Juncker ha indicato che bisogna affrontare l’immigrazione ”in uno spirito di solidarietà”, che serve”una forte politica comune sull’asilo” e che occorre gestire in modo più robusto l’immigrazione illegale”.

Juncker si è anche rivolto a Marine Le Pen, leader del Front National, molto critica nel suo intervento. “Non voglio il voto di chi respinge ed esclude. Grazie per non votare per me”, ha detto ancora.

Ministro esteri Ue – Il prossimo Alto rappresentate degli Affari esteri della Ue avrà alcuni delegati, ”dovrà essere un attore forte e con esperienza” e ”lavorare in concerto con i commissari al Commercio, allo Sviluppo e aiuti umanitari e alla Politica di vicinato”. E’ quanto indica il programma di Jean-Claude Juncker, neo-presidente della Commissione europea. ”Intendo affidare ad altri commissari responsabili delle relazioni esterne il compito di sostituire l’alto rappresentante sia nei lavori del collegio che a livello internazionale”, si sottolinea nel programma.

Se sarà necessario, l’alto rappresentante Ue per gli Affari esteri ”sarà designato a maggioranza”, ha detto intanto il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega agli Affari europei, Sandro Gozi, a chi gli chiedeva dell’opposizione di una decina di Paesi Ue alla nomina di Federica Mogherini alla carica di alto rappresentante Ue per gli Affari esteri. Gozi, a margine del voto per l’elezione di Juncker a Strasburgo, ha spiegato che ”il Pse ha indicato la volontà di avere l’alto rappresentante e ha indicato Mogherini come un ottimo candidato. Mogherini ha il sostegno unanime ddi tutti i socialisti, come confermato anche sabato nei contatti fra i leader”.

Fischi degli euroscettici – Fischi da parte degli euroscettici dell’Ukip al Parlamento europeo al passaggio dedicato all’euro del discorso di Juncker. “La moneta unica non divide, ma protegge l’Europa”, ha detto Juncker, scatenando i fischi di alcuni eurodeputati del partito di Nigel Farage.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Per Governo e Quirinale si profilano tre schemi, ma è un gioco tutto aperto

Ci sono almeno tre schemi sui tavoli della politica italiana, e non solo, che disegnano il futuro istituzionale del nostro Paese. I...

Roghi in Sardegna, due focolai ancora attivi.

Sono ancora attivi, ma la situazione sembra essere sotto controllo, due fronti del gigantesco rogo che nelle ultime ore ha devastato il...

Tokyo 2020, la 4 x 100 sl è d’argento: staffetta nella storia

'Italia conquista l'argento alle Olimpiadi di Tokyo 2020 con la staffetta 4x100 stile libero maschile, seconda in finale con il nuovo record...

Afghanistan: migliaia in fuga dai combattimenti a Kandahar

Oltre 22 mila famiglie afghane hanno abbandonato le loro case per sfuggire ai combattimenti nell'ex bastione talebano di Kandahar, hanno affermato oggi...

Commenti recenti