14 Giugno 2024, venerdì
HomeNewsEcoincentivi per auto a basse emissione esauriti in due giorni

Ecoincentivi per auto a basse emissione esauriti in due giorni

Sono finiti dopo due soli giorni gliecoincentivi per le auto elettriche e a basse emissioni inquinanti. Martedì 29 aprile il Ministero dello sviluppo aveva messo sul piatto fondi per 31,3 milioni di euro, per un totale di circa 63,2 milioni inclusi quelli dello scorso anno, e in sole 48 ore le prenotazioni per le auto con emissioni di CO2 fino a 50 g/Km e 95 g/Km sono andate a ruba da parte dei concessionari.

Attenzione, però, avvisano dal Ministero guidato da Federica Guidi. Si tratta soltanto di prenotazioni e, quindi, potrebbero tornare a disposizione del pubblico nei prossimi giorni. Restano disponibili, invece, gli incentivi per imprese o taxi che devono rottamare auto di almeno dieci anni.

In base al decreto firmato dal Ministero dello Sviluppo Economico lo scorso 3 aprile avevano diritto agli incentivi tutte le auto elettriche, ibride, a GPL, a metano, a biometano, a biocombustibili, a idrogeno, con emissioni di CO2 non superiori a 120 g/km.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti