Polizze vita sequestrabili in caso di evasione fiscale. Sentenza Cassazione

Polizze vita sequestrabili in caso di evasione fiscale. Non esiste uno “scudo” che protegge le polizze vita dal sequestro quale misura cautelare in caso di evasione fiscale accertata del beneficiario. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione(sentenza 18736 del 6 maggio) respingendo il ricorso di un contribuente indagato per il delitto di dichiarazione fraudolenta. Già il Gip e il Tribunale del Riesame avevano rigettato l’istanza di dissequestro di tre polizze sulla vita. La Cassazione ha confermato il giudizio.

Il contribuente faceva appello all’articolo 1932 del Codice Civile che esclude le somme dovute dall’assicuratore al contraente da qualsiasi azione esecutiva o cautelare. Questo principio, dicono in sostanza i giudici, il divieto di sequestro appunto, vale come garanzia patrimoniale  a fronte della responsabilità civile ma non per la responsabilità penale. Va considerata peraltro anche l’ipotesi in cui il contraente attraverso il pagamento di premi, voglia danneggiare i suoi creditori.

Written By
More from genteattiva

Marilyn Fusco e Maruska Piredda (Idv): le mutande rimborsate anche da indagate

Taxi per andare dall’estesista, per due giorni consecutivi, cene con le amiche,...
Read More