14 Giugno 2024, venerdì
HomeMondoGuerra dei brevetti, Apple vince, di misura, round contro Samsung

Guerra dei brevetti, Apple vince, di misura, round contro Samsung

Apple vince, di misura, un round nella battaglia sulla violazione dei brevetti contro Samsung. La casa di Cupertino si vede riconoscere dalla giuria 120 milioni di dollari di danni dal colosso sudcoreano, ritenuto colpevole di violazione di due brevetti, fra i quali il popolare ”slide to unlock”. Una cifra decisamente inferiore ai 2,2 miliardi di dollari reclamati da Apple all’avvio del processo e inferiore anche ai 930 milioni di dollari di danni riconosciuti al gruppo fondato da Steve Jobs nel 2012, quando sempre una giuria aveva rinvenuto Samsung colpevole. Allo stesso tempo, però, Apple è ritenuta colpevole di aver violato un brevetto Samsung e dovrà pagare alla società sudcoreana 158.400 dollari. Il verdetto della giuria, che riconosce ambedue le società colpevoli, apre la strada alla richiesta, sia da parte di Apple sia da parte di Samsung, di bloccare e bandire le vendite della concorrente per i prodotti in cui sono applicati i brevetti infranti.
Il Nyt: se fosse vivo Steve Jobs dovrebbe essere arrestato. Jobs era una “violazione ambulante delle norme Antitrust”. Lo afferma, come riporta il New York Times, Herbert Hovenkamp, professore al College of Law dell’Università dell’Iowa, riferendosi al patto promosso da Jobs agli altri big della Silicon Valley per non strapparsi dipendenti e alle azioni legali per gli eBook, con molte case editrici che hanno patteggiato a fronte dell’appello presentato da Apple. Secondo il docente, la condotta di Jobs ricorda come la “differenza fra genio e comportamento potenzialmente criminale” sia “una linea sottile”.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti