20 Giugno 2024, giovedì
HomeNewsNapoli è nel baratro, ma De Magistris nomina un’assessore all’immagine

Napoli è nel baratro, ma De Magistris nomina un’assessore all’immagine

Con un Comune a un passo dal dissesto dopo la bocciatura del piano di riequilibrio da parte della Corte dei conti, una serie di inchieste avviate dalla Procura per scandali interni a Palazzo San Giacomo e dieci assessori persi in due anni e mezzo, il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, che fa? Nomina un nuovo assessore, in sostituzione della dimissionaria ex Idv Pina Tommasielli, per attribuirgli le deleghe a immagine della città, comunicazione, marketing, tradizioni, tempo libero e promozione del ‘‘made in Naples’’. E il settore più importante da ricoprire tra quelli rimasti scoperti, quello cioè dello sport, il sindaco continua a tenerselo per sé. Con questa nomina i rimpasti di giunta salgono a cinque in meno di tre anni e la squadra di governo è nuovamente completata raggiungendo quota dodici. Come aveva più volte annunciato lo stesso primo cittadino della rivoluzione arancione, l’ultimo assessore nominato è una donna: si chiama Monia Aliberti, ha 42 anni, con esperienze professionali nel settore alberghiero, nel marketing e nell’organizzazione di eventi, senza un preciso partito di appartenenza anche se viene data nell’area tra la sinistra e il Pd. De Magistris l’ha presentata a sorpresa in giunta giovedì sera, all’insaputa degli altri assessori che si sono trovati con la nomina già fatta e mai discussa insieme. Inutile dire che a Napoli in questi giorni si sprechino i commenti e le ironie: la città è sull’orlo del baratro, il sindaco con una maggioranza debolissima e scaricato un po’ da tutti, a partire dal Pd, per risollevare il capoluogo campano pensa bene di nominare un assessore per curare l’immagine.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti