28 Maggio 2024, martedì
HomeNewsParlamento, l'Ufficio Bilancio comune non c'è. Grasso e Boldrini intimano: crearlo subito

Parlamento, l’Ufficio Bilancio comune non c’è. Grasso e Boldrini intimano: crearlo subito

Un  Ufficio parlamentare Bilancio  a disposizione di camera e senato. Per eliminare duplicazioni che di solito sono fonte di sprechi e soprattutto accelerare i tempi di esame dei provvedimenti.  L’organismo, secondo la legge che ne ha previsto la creazione, sarebbe dovuto nascere il primo gennaio di quest’anno, ma per ora, a poche settimane dalla presentazione da parte del governo dei documenti di economia e finanza per il 2015, non è successo ancora nulla.  Così il presidente di Palazzo Madama, Pietro Grasso, e la presidente di Montecitorio, Laura Boldrini, hanno  scritto una lettera ai presidenti delle commissioni bilancio  dei due rami del parlamento, Antonio Azzollini e Francesco Boccia, per avviare al più presto le procedure necessarie previste dalla legge 24 dicembre 2012, n. 243. Nella missiva si sottolinea la necessità che Boccia e Azzollini assumano “tempestive iniziative per il sollecito completamento degli adempimenti di propria competenza al fine di procedere in tempi brevi alla costituzione dell’Ufficio parlamentare di Bilancio”, previsto dalla legge del 24 dicembre 2012 a decorrere dal 1* gennaio 2014. In particolare, si legge in un nota congiunta, si tratta della “costituzione di un organismo indipendente al quale sono attribuiti compiti di analisi e verifica degli andamenti di finanza pubblica e di valutazione dell’osservanza delle regole di bilancio. Tale urgenza è dettata, tra l’altro, per la rilevanza delle funzioni che deve svolgere l’Ufficio in relazione alla ormai prossima presentazione da parte del Governo dei documenti di programmazione economica finanziaria per il 2015”.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti