20 Giugno 2024, giovedì
HomeItaliaEconomia“Una urbanistica innovativa che abbia come obiettivo il rilancio”

“Una urbanistica innovativa che abbia come obiettivo il rilancio”

1536448_1374613746131006_469704771_n

Melani (Pd): “Vogliamo procedure più flessibili e premieremo con bonus volumetrici”. Le attività commerciali usufruiranno di incentivi e sconti per il rilancio del settore. Gli immobili in comodato d’uso a figli o genitori, saranno esentati dalle imposte

Troppa burocrazia nelle pratiche urbanistiche e poca flessibilità nell’attuare trasformazioni: è questo, secondo il candidato sindaco Silvia Melani, il punto di partenza per elaborare una ricetta sull’urbanistica e sull’edilizia per Fucecchio, punto forza del suo programma elettorale, parte integrante di quel “piano di mandato quinquennale” che caratterizza la sua proposta. C’è bisogno di procedure più snelle, dando la possibilità di intervenire senza il ricorso a Piani Attuativi, privilegiando anzi l’intervento diretto e semplificando l’approvazione dei Programmi Agricoli. “È necessario rendere più flessibili le trasformazioni urbane, potendo variare – a seconda dei casi – le percentuali di destinazioni d’uso imposte” insiste Melani.

Saranno perseguiti i temi della “politica del riuso” e del recupero, della riqualificazione del patrimonio edilizio esistente, evitando il progressivo consumo di nuovo suolo in favore della sua trasformazione.  “Le famiglie hanno sempre più spesso bisogno di poter ricavare, da una casa esistente, un piccolo appartamento per i figli o un genitore anziano, ma per farlo si vedono costretti a pagare tasse elevate: a loro concederemo – spiega Silvia Melani – la possibilità di tornare al regime Ici precedente l’entrata in vigore dell’Imu. Se quegli spazi verranno dati in comodato d’uso al genitore o al figlio saranno esenti dall’imposta, cioè torneranno a essere considerati prima casa. A patto, naturalmente, che l’uso corretto di quegli spazi sia certificato e verificato.

Prevediamo incentivi economici e volumetrici per chi realizza interventi volti al risparmio energetico e qualità ambientale o per chi aumenta gli standard urbanistici previsti, inoltre sarà ridotto il contributo degli oneri di urbanizzazione fino al 70% per le attività commerciali che intendano effettuare lavori di manutenzione e ristrutturazione.

In tutte le zone agricole – salvaguardando quelle di pregio o gli edifici classificati di valore – saranno ammessi ampliamenti volumetrici e attività agrituristiche, oltre che prevedere campeggi e agri-campeggi per un turismo eco-compatibile. “La promozione del turismo e le opportunità di lavoro non si fanno a parole” continua Melani: “Manterremo inoltre le colture esistenti che caratterizzano il paesaggio fucecchiese, consentendo a chi ama l’agricoltura di realizzare strutture temporanee ad hoc, scongiurando l’abbandono progressivo della lavorazione della terra, causa principale del dissesto idrogeologico del territorio”.

Numerose le proposte avanzate anche per il centro storico: finanziamenti da assegnare a chi intende ristrutturare facciate e infissi, sarà vietato il cambio di destinazione d’uso in abitazioni, per attività commerciali poste ai piani terra.

Insieme a ciò, Silvia Melani propone specifiche agevolazioni, bonus volumetrici, abbattimento di oneri e libera installazione di strutture temporanee, laddove a realizzare interventi, siano Associazioni, Onlus o Contrade, prevedendo per le stesse procedure più snelle e alleggerimento dei permessi necessari.

Ufficio Stampa

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti