5 Marzo 2024, martedì
HomeItaliaEconomiaLibretti al portatore, sanzioni soft

Libretti al portatore, sanzioni soft

Alleggerite le sanzioni per i titolari di libretti al portatore con saldo pari o superiore a mille euro. Chi ha ancora questi titoli in banca o alla posta e non li ha estinti o ridotti sotto la soglia di mille euro, non rischierà più una sanzione dal 30 al 40% del saldo, ma una molto più leggera: dall’1 al 10%. Lo prevede un emendamento del presidente della commissione bilancio del senato, Antonio Azzollini, al decreto legge «Salva Roma bis» che dopo due settimane di stallo (tanto da far dubitare sulla stessa conversione in legge del dl 151/2013 in scadenza il 28 febbraio) ha ripreso i lavori in commisione con un esame non stop degli emendamenti in seduta notturna. Ad imprimere l’accelerazione dei lavori è stata la decisione della Conferenza dei capigruppo di far approdare domani il decreto in aula anche se il suo esame non sara’ concluso in commissione. La proposta di modifica del senatore del Nuovo Centro Destra, per quanto piuttosto eterogenea rispetto alla materia del decreto, viene incontro a quanti (soprattutto anziani e pensionati) in questi anni si siano trovati spiazzati dal progressivo abbattimento della soglia massima per l’uso del contante ridotta dal governo Berlusconi prima e Monti poi.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti