29 Febbraio 2024, giovedì
HomeItaliaEconomiaCaro Renzi, Equitalia deve azzerare i debiti! Da qui si può...

Caro Renzi, Equitalia deve azzerare i debiti! Da qui si può ripartire!

Matteo-renziGentilissimo Presidente del Consiglio Matteo Renzi,

Le chiedo, investe di Presidente dell’Associazione “Progetto di Vita”, impegnata nella lotta alla povertà in Italia e nel mondo,  di volere annoverare, tra le Sue priorità politiche,  quella di porgere una mano a coloro che non riescono a far fronte al pagamento dei  debiti,  soprattutto di quelli della cui restituzione si occupa Equitalia, utilizzando modalità mortificanti che possono indurre il debitore anche a gesti estremi.

Si tratta di persone a cui è doveroso offrire un aiuto affinché possano reintrodursi nel tessuto economico e portarvi il proprio indiscusso contributo di crescita e miglioramento, anziché rimanerne ai margini .

Essi rappresentano una larga parte della popolazione italiana e, pertanto, la vita economica ne risente l’influsso negativo, in quanto non si crea quell’interscambio produttivo tra cittadini e vita economica, giro del denaro e possibilità di acquistare i prodotti che il mercato offre.

A causa dell’allargarsi di tale fascia di cittadini, ossia degli indebitati, si è generata la grave crisi economica italiana, come Lei ben sa .

Pertanto, Le chiedo di voler avallare la nostra proposta relativamente ad un progetto di legge che si prefigga di risolvere le posizioni debitorie nei confronti di Equitalia antecedenti al 1° dicembre  2012.

In definitiva, il Governo dovrebbe formulare  una  legge per il  condono di tutti i debiti contratti con l’agenzia delle entrate fino al 31 gennaio 2011.

Occorre favorire l’azzeramento dei debiti dei cittadini e ripartire da capo: solo in questo modo l’economia reale potrà riprendere il suo corso.

Gli italiani sono poveri ed indebitati e questo non va dimenticato, se si vuole rendere vincente l’azione di un governo.

La politica ha bisogno di innovazione, certamente, ma essa non può fare a meno di  salvaguardare i diritti umani, che Lei, in quanto premier, sono certo che vorrà  garantire ai suoi cittadini.

L’economia ripartirà se i cittadini non saranno tanto indebitati da non poter acquistare i  prodotti posti  sul mercato.

Ci dia il Suo sostegno e vedrà  come crescerà questa nostra meravigliosa nazione!

Con immensa stima. Buon lavoro.

Biagio Maimone

Fondatore Associazione

Progetto di Vita – Azioni contro la povertà in Italia e nel Mondo

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti