5 Marzo 2024, martedì
HomeItaliaEconomiaPc in calo in Europa, ma diminuiscono la caduta

Pc in calo in Europa, ma diminuiscono la caduta

Le vendite di pc in Europa occidentale sono diminuite del 4,4% nel quarto trimestre del 2013 su base annua a 14,7 milioni di unità secondo i dati elaborati dalla società di ricerca Gartner. Il calo ha interessato tutti i segmenti, sebbene con valori sensibilmente differenti: i pc portatili sono infatti diminuiti del 6,5% mentre quelli desktop hanno limitato la flessione allo 0,3%. Differenze sostanziali anche tra il segmento consumer, crollato del 7% proprio nella stagione natalizia tradizionalmente favorevole, e quello business, sceso solo dell’1,7%. «Le consegne di pc tradizionali (desktop e pc portatili) nel 2013 sono diminuite del 14% ma il tasso di declino è diminuito in tutte le aree geografiche, il che potrebbe indicare che l’impatto della cannibalizzazione da parte dei tablet sta perdendo forza», ha affermato Meike Escherich, principal research analyst di Gartner, «inoltre, esiste un gran numero di pc professionali in cui è ancora in uso Windows, e il mercato corporate ha quindi evidenziato un ruolo più dinamico rispetto a quello consumer». HP ha mantenuto la leadership davanti a Lenovo e Asus, che hanno rafforzato le loro posizioni nel mercato dei pc a spese di Samsung e Toshiba. Molto combattuta la battaglia per il quinto posto, con Apple e Dell molto vicini in termini di volume sebbene i Mac abbiano vinto la quinta posizione grazie a una crescita a doppia cifra favorita dalle festività natalizie.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti