29 Febbraio 2024, giovedì
HomeItaliaEconomia“Premio Città-Futuro: immagina la tua città ecocompatibile”.

“Premio Città-Futuro: immagina la tua città ecocompatibile”.

premio-citta-futuraQuesto il titolo del concorso indetto dal comitato organizzatore Volla Music Festival, in collaborazione, tra gli altri, con Federconsumatori, CGIL Disabilità Campania e ANS (Associazione Nazionale Sociologi). Il bando, alla sua prima edizione, si rivolge agli alunni di scuole elementari, medie e superiori e ad esperti di settore.

In un momento storico in cui è sempre più urgente che le città si modellino sulle esigenze di cittadini e ambiente, iniziative come questa si rivelano come occasioni per far sentire la propria voce. Il concorso vuole infatti sollecitare la creatività nell’immaginare un modello di città ecosostenibile attraverso pittura, scultura, fotografia, cortometraggi, opere letterarie, teatrali e musicali, design e altro (vignette, caricature, ritratti, disegni), Food&Beverage e Sviluppo Architettonico Sostenibile.

Gli eventi della manifestazione saranno ospitati all’interno della Città della Scienza di Napoli, con cui Premio città Futuro collabora allo scopo della sua ricostruzione. È per questo motivo che si richiede una quota simbolica di dieci euro, da versare su c/c. I partecipanti hanno tempo fino alle ore 20 del 30 settembre 2014: la premiazione avverrà nei mesi di settembre e ottobre, sempre all’interno della Città della Scienza.

Due le categorie per i concorrenti: Young (rivolto a gruppi di studenti di elementari, medie e superiori, coordinati da un docente o tutor) e Pro (per i singoli studenti delle superiori e i giovani artisti).  In palio un Raspberry Pi per i vincitori dei comparti Pittura, Scultura, Fotografia e Cortometraggio, classe Young. A quelli del comparto Opere Letterarie (categorie Young e Pro) sarà offerta una consulenza da parte dell’ELLE I Communication per la realizzazione di un progetto editoriale. Ma in palio ci sono anche altri premi, offerti dalle ditte sponsor, e due menzioni speciali: una all’opera più ecosostenibile per la filiera agroalimentare e l’altra per quella più fruibile a ciechi, ipovedenti e sordomuti.

Ciascuno, singolo o gruppo che sia, potrà partecipare con un elaborato per categoria. Le opere saranno valutate da una commissione di esperti del settore. Ma potrà partecipare anche il pubblico della rete (tramite i siti http://www.pianetawage.it e http://www.pianetavivo.it). Per ogni altra informazione, si rimanda al bando del concorso, reperibile sulla pagina Facebook dell’evento: https://www.facebook.com/events/1433026780252186/?fref=ts

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti