25 Febbraio 2024, domenica
HomeNewsLecce, troppo pesante per la barella Muore d’infarto aspettando la gru

Lecce, troppo pesante per la barella Muore d’infarto aspettando la gru

Soccorrerlo con i mezzi tradizionali per i sanitari del 118 è stato impossibile. Perché la barella che avevano a disposizione per portarlo all’ospedale – quella in dotazione per i cosiddetti «grandi obesi» -, era adatta per trasportare persone dal peso massimo di 300kg. E l’uomo che dovevano aiutare invece ne pesava 350. La soluzione era una sola: una gru manovrata dai Vigili del fuoco, che trasferisse il malato dal suo letto all’ambulanza parcheggiata fuori dalla sua casa di San Cesario di Lecce. Il macchinario però non è arrivata in tempo. E l’uomo è morto di infarto nella sua casa.

SOCCORSI – 66 anni, gravemente malato, l’uomo aveva bisogno di una continua assistenza sanitaria. Per tirarlo fuori da casa è stato necessario allargare una finestra. E anche la tumulazione della salma potrebbe essere un’operazione non facile da portare a termine. Il peso eccessivo, infatti, aggiunto a quello della bara, rende impossibile la collocazione della salma in un loculo. E nel piccolo cimitero del paese la sepoltura a terra non è prevista.

Previous article
Next article
Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti