23 Aprile 2024, martedì
HomeItaliaEconomiaLeasing, durata fiscale ridotta a metà dell’ammortamento

Leasing, durata fiscale ridotta a metà dell’ammortamento

Durata fiscale del leasing ridotto alla metà del periodo di ammortamento e a 12 anni per gli immobili. Sulle operazioni di locazione finanziaria si fa un passo indietro e si reintroducono norme di maggior favore per i contribuenti. Queste le novità introdotte al ddl stabilità con il maxiemendamento del governo votato ieri dal senato (e positivamente accolto da Assilea).

La durata fiscale del leasing. Le regole oggi in vigore prevedono che la deducibilità del costo di un leasing sia riconosciuta in un periodo pari ai due terzi della durata dell’ammortamento fiscale. Con riguardo ai leasing immobiliari tale periodo è nella maggior parte dei casi pari a 18 anni (almeno per i contribuenti per i quali il coefficiente di ammortamento dei cespiti immobiliari è pari al 3%). Inoltre dopo le ultime modifiche il periodo di deducibilità è slegato dalla durata civilistica del contratto. In precedenza la norma consentiva la deducibilità nei tempi sopra descritti solo nel caso in cui la durata contrattuale fosse di medesima durata.
Oggi invece anche a fronte di contratti di durata inferiore al periodo di deducibilità quest’ultima è consentita ma sempre con il rispetto dei limiti temporali. Esemplificando, se oggi si stipula un contratto di leasing di 10 anni, il costo è deducibile ma in un periodo più lungo ovvero in 18 anni. Tale situazione non ha di certo favorito lo sviluppo di tali pratiche contrattuali. Da un lato le società di leasing avevano tutto l’interesse a stipulare contratti di durata inferiore a quella prima comunemente adottata ma ciò per il conduttore comportava la necessità di iscrivere in bilancio l’intero costo spalmato sulla durata del contratto ma andando invece a dedurre il medesimo importo in un tempo più lungo. Se si esemplifica il caso di un leasing immobiliare di costo complessivo pari a 120.000 e stipulato per 12 anni, l’attuale situazione comporta l’imputazione di 10 mila euro di costi ogni anno con un deducibilità annuale limitata a euro 6.666. L’intervento della legge di stabilità ha l’obiettivo di ridurre questa forbice almeno con riferimento ai contratti stipulati a far data dal 1° gennaio 2014. Sempre fermandoci al caso sopra riportato nel caso in cui il contratto di leasing fosse stipulato nel 2014 si avrebbe un pari importo (10.000 euro) di costo imputato nei singoli conto economici e di deduzione ottenuta dall’imponibile fiscale.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti