18 Aprile 2024, giovedì
HomeItaliaEconomiaLegnini teme assalti al mini-fondo per l'editoria

Legnini teme assalti al mini-fondo per l’editoria

Per l’editoria “c’è un contenitore normativo e finanziario nella legge di stabilità sul quale dobbiamo vigilare perché c’è un assalto alla diligenza al contrario”. Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del consiglio con delega all’editoria, Giovanni Legnini nel suo intervento agli stati generali dell’informazione a Venezia. Legnini ha aggiunto che “non è vero che lo stato italiano regala i soldi ai giornali perché ad esempio rispetto ai 280 milioni di contributi del 2006, l’attuale legge di stabilità ne prevede solo 58. Dovremmo cercare di incrementarli. Anche il fondo globale per l’editoria è passato dai 506 milioni del 2007 ai 142 previsti per il 2014”, ha concluso il sottosegretario

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti