15 Aprile 2024, lunedì
HomeItaliaEconomiaCassazione, offensiva pro fisco

Cassazione, offensiva pro fisco

Offensiva della cassazione a favore del fisco. Il messaggio ormai è chiaro: i giudici della sezione tributaria di Piazza Cavour si sentono i custodi delle ragioni dell’erario, quasi la longa manus dell’Amministrazione finanziaria. Basta scorrere alcune delle più innovative sentenze degli ultimi mesi per rendersene conto. Si inventano nuove figure giuridiche, si interpretano le norme in modo elastico, si edificano nuovi principi. Ma sempre per tutelare le pretese del fisco. La prima pietra miliare in questo percorso potrebbe essere identificata nella sentenza a sezioni unite del 2008 sull’abuso di diritto nella quale la Cassazione decide di abbandonare la strada sicura del diritto positivo, e inventa una norma ricavandola dai principi della Carta suprema per punire l’indebito risparmio di imposta.  Trattandosi di una norma di rango costituzionale, ricavata dal principio di capacità contributiva, questa invenzione giuridica abroga implicitamente le norme del testo unico delle imposte sui redditi che, in materia di elusione fiscale, disponevano numerosi limiti a garanzia del contribuente. Sembrava il frutto di uno svarione giudiziario, invece la Cassazione ha avuto modo, nei mesi e negli anni successivi, di meglio precisare il suo pensiero con una serie di pronunce che non hanno fatto altro che approfondire il solco già tracciato nel 2008.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti