6 Maggio 2021, giovedì
Home Italia Economia Italia: risparmio difficile per 2 famiglie su 5

Italia: risparmio difficile per 2 famiglie su 5

Per due famiglie italiane su tre (66%) il risparmio è una necessità reale e un obiettivo fondamentale. Ma lo scorso anno solo il 39% è riuscito a mettere qualcosa da parte, secondo l’Indagine sul Risparmio e sulle scelte finanziarie degli italiani condotta da Intesa Sanpaolo e Centro Einaudi, basata su un sondaggio Doxa.

REDDITI IN SOFFERENZA – Italiani poco soddisfatti del loro reddito (solo il 42,4% si considera appagato) e di quanto riceveranno al momento della pensione (87,8%), anche se diminuisce la percentuale di chi continua a “vedere nero” (dal 59,3% al 55,6%).

BARLUMI DI RIPRESA – Si notano, infatti, alcuni primi segnali di ripresa: il 7,7% ha trovato lavoro o ha avviato una nuova attività e, nonostante uno scontento generale sul reddito, c’è anche una maggiore propensione a cercare forme integrative (investimenti assicurativi e pensionistici).

STOP ALLA PAURA DEI MERCATI – Sembra finalmente essere giunta a una tregua la paura dei mercati finanziari, tanto che i titoli di Stato italiani si confermano la prima forma di investimento della liquidità. Secondo il Centro Einaudi, infatti, il portafoglio benchmark delle famiglie è aumentato, in valore, del 15% nel 2012, mentre l’anno precedente era sceso del 3%.

IL PENSIERO AI FIGLI – È cambiato, quindi, l’atteggiamento dei risparmiatori: non più interessati all’acquisto della casa, ma alla tutela dei figli (14,5%), per proteggere il loro futuro economico, oppure a integrare la pensione o tutelare la salute nella vecchiaia (12,7%, anche se solo il 19% utilizza strumenti specializzati).

LE DONNE PORTANO I PANTALONI – Per la prima volta l’indagine si è concentrata sull’universo femminile: solo il 12,4% delle donne non è indipendente economicamente, e non per scelta, ma per esclusione dal mercato del lavoro o per insufficienza del reddito pensionistico. E, quando lavorano, nonostante il loro reddito sia inferiore a quello degli uomini, sono loro ad amministrare il denaro in casa: si occupano delle spese (72,6%) e, in percentuale maggioritaria, degli investimenti (59,6%) oltre che di decisioni importanti di natura economica. In più, non hanno paura della crisi: o meglio, la temono meno rispetto agli uomini, tanto che per una donna su otto (12,3%), la crisi è una occasione per progettare e rimettersi in gioco.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Elisa Isoardi: “Ecco perché all’Isola non mi sono messa subito in bikini…”

Il dettaglio non era sfuggito ai telespettatori dell’ isola dei famosi  e ai fan di Elisa Isoardi: tra le concorrenti più attese di...

Recovery, il testo del Pnrr pubblicato dal governo.

  E' stato pubblicato sul sito di palazzo Chigi il testo del Pnrr trasmesso dal governo italiano alla Commissione europea, ecco alcune delle...

Addio Nick Kamen, icona degli anni ’80

È morto la scorsa notte, a 59 anni, l’ex modello e cantautore britannico, Nick Kamen. Combatteva dal 2018 contro un brutto male....

L’omicidio di Mario Cerciello Rega, ergastolo per Elder e Hjorth

Una vicenda nata dopo che i due americani, in cerca di droga a Trastevere, avevano rubato lo zaino del facilitatore dei pusher...

Commenti recenti