5 Marzo 2024, martedì
HomeNewsEsplode caldaia a scuola: poteva essere una strage

Esplode caldaia a scuola: poteva essere una strage

l pensiero che avrebbero potuto essere coinvolti dei bambini fa accapponare la pelle. Per fortuna i ragazzini erano andati via da poco più di un’ora. Una esplosione è avvenuta ieri intorno alle 18 nella scuola di Piano d’Accio, a Nepezzano di Teramo. Solo il caso ha voluto che la scuola fosse vuota al momento dell’esplosione perché altrimenti potevano scapparci diversi morti. La deflagrazione si è verificata nel locale caldaia, i cui muri sono stati devastati: seriamente danneggiati sia l’ala che ospita al piano terra le aule, deserte dalle 16,30 quando si erano concluse le attività, sia, al primo piano, la sede del Centro Servizi per il Volontariato dove, per fortuna, ma i cinque operatori presenti in quel momento non hanno riportato conseguenze; lesionate più di tutte la cucina e una classe della sezione C. Sul luogo del crollo sono poi giunti il sostituto procuratore Giovagnoni, poi il procuratore capo, Bruno Auriemma. Facile prevedere che già in queste ore il magistrato dovrebbe affidare una perizia tecnica. I Vigili del fuoco di Teramo hanno rimosso le macerie e bonificato l’area. Rilevanti sono le lesioni anche ad alcune strutture portanti dell’edificio, è praticamente certo che le lezioni saranno formalmente interdette a tempo indeterminato.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti