15 Maggio 2021, sabato
Home News Altro naufragio a Lampedusa, oltre novanta morti

Altro naufragio a Lampedusa, oltre novanta morti

«Sono oltre novanta gli immigrati morti nel naufragio al largo di Lampedusa. Tre corpi sono stati recuperati da un peschereccio, gli altri dalle motovedette. È una tragedia». È scossa il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini, che conferma la morte di decine e decine di immigrati nel naufragio di un barcone con almeno 500 profuhi a bordo avvenuto poche ore fa a poche miglia dall’isola. Secondo le prime notizie, sarebbero state centinaia i profughi a bordo del barcone naufragato nella zona della Tabaccara, a poche miglia dalle coste di Lampedusa. Molti immigrati stanno raggiungendo a nuoto gli scogli. Gli altri vengono soccorsi dalle motovedette della Guardia costiera che hanno raggiunto la zona del naufragio. Ci sono almeno una trentina di bambini, tra cui uno di due mesi, e tre donne incinte tra le centinaia di migranti. Una delle donne incinta ha perso la vita, come due bambini. I soccorritori e il sindaco: «Il mare è è pieno di morti». All’appello mancano 250 immigrati. I soccorrotori temono che le vittime diventino centinaia. La procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta. Arrestato uno scafista. «Preghiamo Dio per le vittime del tragico naufragio a largo di Lampedusa», ha scritto su twitter Papa Francesco. E ancora: «Non posso non ricordare con grande dolore le numerose vittime dell’ennesimo tragico naufragio avvenuto oggi al largo di Lampedusa. Mi viene la parola vergogna: è una vergogna».

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Più di 70 mila imprese rischiano di chiudere, quasi 20 mila al Sud

Sono a forte rischio di espulsione dal mercato 73.200 imprese italiane tra 5 e 499 addetti, il 15% del totale, di cui quasi...

COMUNICATO STAMPA

PREMIO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE PER LA POESIA E LA NARRATIVA“MARIA DICORATO” L’Associazione Pro(getto) Scena Edition ETS nasce con l’obiettivo...

Draghi:”Bisogna investire sulle donne e sulla possibilità di avere figli”

"Un'Italia senza figli è un'Italia che non crede e non progetta. È un'Italia destinata lentamente a invecchiare e scomparire.

Commenti recenti