19 Aprile 2024, venerdì
HomeNewsAutodenuncia tributaria, in arrivo le istruzioni

Autodenuncia tributaria, in arrivo le istruzioni

Istruzioni in arrivo sull’autodenuncia tributaria per le attività all’estero. L’Agenzia delle Entrate, in attuazione di quanto previsto nella circolare 25/E del 31 luglio 2013, emanerà istruzioni operative e lo schema-tipo di istanza attraverso la cui presentazione il contribuente potrà aderire al piano di volontaria disclosure di attività economiche e finanziarie illecitamente detenute all’estero.

L’importante novità è stata annunciata ieri a Pavia, nel corso del convegno “Il rientro nella legalità di patrimoni esteri” al quale hanno partecipato i massimi esponenti dell’Agenzia delle Entrate unitamente a magistrati, accademici e professionisti del settore.

Il programma di voluntary disclosure costituisce l’attuazione di quanto auspicato dal Ministero della giustizia nell’ambito della relazione conclusiva della commissione Greco per lo studio sull’autoriciclaggio, del 23 aprile scorso, nella quale si scrive che “Un ulteriore strumento di grande utilità’ per la rilevazione di capitali illecitamente esportati e il conseguente incremento dei recuperi a tassazione potrebbe rivelar si l’introduzione di meccanismi di premialita’ in favore dei contribuenti che si autodenunciano”.

Ben potrebbero essere invece previste un’attenuazione, anche molto sensibile, delle relative sanzioni amministrative con una differenziazione del trattamento sanzionatorio a seconda del momento in cui l’autodenuncia avviene.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti