22 Febbraio 2024, giovedì
HomeItaliaEconomiaOmofobia, Pd-Pdl verso la rottura sulla legge

Omofobia, Pd-Pdl verso la rottura sulla legge

Si profila una rottura in maggioranza sulla legge contro l’omofobia. Il capogruppo del Pdl a Montecitorio Renato Brunetta, intervenendo in aula alla camera ha chiarito che se il testo non cambierà il Pdl voterà contro. “I nostri sforzi di mediazione sono stati vanificati dal Pd che vuole legge ideologica, di bandiera. Al Pd non importa che agli italiani non arrivi un messaggio unanime di condanna degli atteggiamenti autonomi”, ha attaccato. Sappiamo si cercherà di scaricare su di noi la rottura dell’accordo che invece vuole e sta volendo – Dio non voglia- il Pd”, ha proseguito. “Questo mio è un ultimo appello, miglioriamo questo testo insieme altrimenti il nostro voto non potrà essere favorevole a questo provvedimento”, ha concluso. Un appello al quale ha risposto Roberto Speranza, presidente del gruppo dei deputati del Pd: “Siamo a un passo da un risultato straordinario”, ha spiegato, “c’è una distanza che a me sembra così piccola rispetto a un risultato così grande. Si sta rompendo sulle aggravanti della Mancino, lo dico a testa alta. Come è possibile rompere su un testo così  di buon senso e banale? Diciamo che se una persona fa violenza a un’altra per un diverso colore della pelle c’e’ un’aggravante, come possiamo giustificare che questa aggravante non c’e’ se siamo di fronte a una persona omosessuale?. Se qualcuno picchia una persona di colore c’e’ l’aggravante, se qualcuno picchia un omosessuale non c’e’. Per noi è un’ingiustizia irricevibile”

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti