13 Aprile 2021, martedì
Home Italia Economia Fisco, stop ali bilanciamenti

Fisco, stop ali bilanciamenti

Dilazione sul pagamento dei debiti fiscali per imprese e professionisti che vantano crediti certificati nei confronti della pubblica amministrazione. Ma solo per il biennio 2013-2014 e comunque entro l’anno finanziario in corso. Stop, invece, alla compensazioni fra debiti e crediti verso p.a. diverse. Non sono positive, per i creditori del settore pubblico, le novità introdotte dall’ultima bozza del decreto del fare 2. Di fatto, le misure a regime contenute nelle bozze precedenti vengono sostituite da interventi una tantum, come tali destinati a incidere in misura assai meno significativa sul sistema economico.
È il caso, soprattutto, dell’art. 5. In base a tale norma, coloro che vantano crediti non prescritti, certi, liquidi ed esigibili, per somministrazione, forniture, appalti e servizi, anche professionali, nei confronti della p.a. potranno differire il pagamento dei debiti fiscali in misura pari al proprio credito. È confermato che dovrà trattarsi di crediti certificati secondo le modalità previste dai decreti del Mef del 22 maggio 2012 e del 25 giugno 2012 (si veda ItaliaOggi del 14/9/2013).

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Calenda a Letta, primarie legittime ma le strade si separano

Enrico Letta segretario del Pd ha rilanciato le primarie per le elezioni amministrative "Le amministrative sono un banco...

No Tav, scontri in Val Susa

In Val Susa ( San Sidero)  nella notte ci sono state delle tensioni tra No Tav e forze dell’ordine per l’avvio dei...

Protesta “Io apro”: scontri e bombe carta a Roma

Centro blindato a Roma e tutte le zone ztl chiuse per evitare assembramenti durante la manifestazione non autorizzata davanti a Montecitorio.

Minneapolis: polizia uccide afroamericano

Daunte Wright un ragazzo afroamericano di 20 anni è stato ucciso dalla polizia al Brooklyn Center, Minneapolis. L’episodio ha...

Commenti recenti