17 Giugno 2024, lunedì
HomeItaliaCronacaI nove egiziani sopravvissuti al tragico naufragio di Pylos sono stati assolti...

I nove egiziani sopravvissuti al tragico naufragio di Pylos sono stati assolti dalle accuse di traffico di esseri umani

A cura di Ionela Polinciuc

Nel processo presso il tribunale di Kalamata, in Grecia, i nove egiziani sopravvissuti al tragico naufragio di Pylos sono stati assolti dalle accuse di traffico di esseri umani. Il giudice ha dichiarato che tutte le accuse sono decadute in quanto il tribunale si è dichiarato incompetente nel caso, poiché il naufragio è avvenuto in acque internazionali.

Il naufragio di Pylos, avvenuto il 14 giugno dell’anno precedente, ha visto il rovesciamento di un peschereccio sovraccarico con circa 700 migranti a bordo al largo della costa di Pylos, nel sud del Peloponneso. L’incidente ha causato la morte di decine di persone, con solo 104 sopravvissuti e 81 corpi recuperati.

Le autorità greche hanno sostenuto che il naufragio è avvenuto a causa del sovraccarico del peschereccio, mentre decine di sopravvissuti hanno testimoniato che il ribaltamento è stato causato dal tentativo della Guardia costiera greca di trainare il peschereccio verso le acque di soccorso italiane con una corda. Tuttavia, le autorità greche hanno negato questa versione, sostenendo che il naufragio è avvenuto quando la motovedetta della Guardia costiera si trovava a distanza di sicurezza.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti