15 Aprile 2024, lunedì
HomeL'OpinioneAttraverso l'abisso della musica: Un'intervista con Mois G

Attraverso l’abisso della musica: Un’intervista con Mois G

A cura di Ionela Polinciuc

Non potevamo non intervistare Mois G, un giovane talento emergente nel panorama musicale che, nonostante la giovane età, ha già lasciato un’impronta significativa nel mondo della musica. Con un percorso iniziato all’età di soli 12 anni e ora, all’età di 17 anni, con già cinque anni di esperienza alle spalle, Mois G ha dimostrato una maturità artistica sorprendente.

La sua musica, che sfida le etichette di genere, si avvicina al Rap con influenze pop, trasmettendo storie e emozioni personali in modo autentico e coinvolgente. Il suo ultimo singolo, “Abisso”, riflette profondamente sulla sua esperienza individuale, esplorando il senso di differenza e distanza che spesso avverte rispetto al mondo esterno.

Con l’uscita imminente del suo primo album “MINORENNE”, che include il singolo “Abisso”, Mois G si prepara a raggiungere nuove vette nella sua carriera musicale. Le sue aspettative per il futuro sono ambiziose: puntare a diventare uno dei cantanti più rinomati a livello internazionale. La sua determinazione e il suo talento promettono un percorso brillante e pieno di successi nell’industria musicale.

Qual è il genere musicale di Mois G?
Sicuramente non mi sento completamente etichettabile in un genere quindi sì , credo si possa collegare all’ abisso tra me e il mondo esterno che spesso tende ad etichettare persone e artisti. Mi avvicino però molto al Rap con alcuni caratteri Pop.

Da quanto tempo è attivo nel mondo della musica?
Ormai sono 5 anni , ho iniziato che avevo 12 anni mentre ora ne ho 17 , quindi sì, 5 anni.

Qual è il significato dietro il titolo del nuovo singolo “Abisso”?
L’idea di “Abisso” è nata dalla realtà dei fatti , mi sono sempre sentito diverso dagli altri come se fra me e il mondo esterno ci fosse un Abisso.
E’ un brano che alterna il cantato Pop al Rap, autobiografico al 100%.

Su quali tematiche si focalizza nella sua musica?
Su storie che io stesso ho vissuto , i miei brani parlano di me , sono completamente autobiografici.

Qual è stata la principale ispirazione per la creazione del singolo “Abisso”?
L’ispirazione è stata la realtà , me stesso.

Hai progetti futuri in cantiere dopo il lancio di “Abisso”?
Venerdì uscirà il mio primo album “MINORENNE” contenente anche “Abisso”

Quali sono le aspettative per il futuro della tua carriera musicale?
Diventare uno dei cantanti più conosciuti , di fama internazionale.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti