15 Aprile 2024, lunedì
HomeItaliaVortice centrodestra: riconfermato Marsilio alla guida della Regione Abruzzo

Vortice centrodestra: riconfermato Marsilio alla guida della Regione Abruzzo

A cura di Carlo Alberto Paolino

Marco Marsilio, sostenuto dalla coalizione di centrodestra, si riconferma governatore
dell’Abruzzo, distaccando di molto, l’ex rettore Luciano D’Amico, candidato di una
campo larghissimo che andava dal Pd-Cinque stelle fino a Italia Viva e Azione.
L’assalto al fortino abruzzese di Giorgia Meloni, regione in cui la premier è stata eletta
alle ultime elezioni politiche, non viene in alcun modo scalfito e Marsilio fortezza di Fratelli
d’Italia non dà scampo al “cambia il vento” sottolineato dalla segretaria del Pd Elly
Schlein, dopo la vittoria alle elezioni regionali di domenica 25 febbraio in Sardegna,
di Alessandra Todde con l’alleanza Pd-M5s, per una manciata di voti.
Anche se, l’affluenza alle urne è calata di poco, attestandosi al 52,2%, contro il 53,11% del
2019, il sogno Pd-Cinque stelle con alleati al seguito, si trasforma in un incubo, non solo non convincono “il partito dell’astensione”, ma, si infrange, anche il sogno del candidato della coalizione allargata D’Amico, che era convinto di poter trionfare con oltre il 52%, risvegliandosi invece con un 46,45% contro il 53,55% di Marsilio del centrodestra.
Il partito che ha ottenuto il maggior numero di voti, stando ai dati del portale Rete8, è
Fratelli d’Italia (24,13%), seguito dal Pd col (20,29%). Terza piazza per Forza Italia che
conquista il (13,39%), segue Abruzzo insieme (7,68%), la Lega al (7,60%), il M5S al
(6,95%).
In attesa delle prossime elezioni europee, che si terranno nel territorio nazionale italiano
l’8 e il 9 giugno, si svolgeranno all’estero il 7 e l’8 giugno 2024, andranno al voto altre
tre regioni: Basilicata, Piemonte e Umbria. In Basilicata si voterà il prossimo 21 e 22
aprile e il candidato della coalizione di destra sarà Vito Bardi, che fu eletto nel 2019 con il
sostegno di cinque liste tra cui quelle di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. In Piemonte il
voto è previsto per l’8 e il 9 giugno, insieme alle elezioni europee, e il candidato della
destra sarà l’attuale governatore Alberto Cirio, di Forza Italia. In Umbria invece le elezioni
regionali si terranno in autunno (la data precisa non è ancora stata annunciata) e per la
destra verrà ricandidata Donatella Tesei, della Lega. Ma, sicuramente non mancheranno
nuovi scenari.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti