15 Aprile 2024, lunedì
HomeConsulente di StradaBonus ristrutturazioni per il comodatario, quando è possibile e quando no?

Bonus ristrutturazioni per il comodatario, quando è possibile e quando no?

Nel fornire la sua risposta, il Fisco ha chiarito che  la detrazione per la realizzazione degli interventi di recupero del patrimonio edilizio  spetta al  proprietario dell’immobile , ma anche al contribuente che detiene lo stesso sulla base di un titolo idoneo, quindi ad esempio il  comodato , ea condizione che egli sia in  possesso del consenso all’esecuzione dei lavori da parte del proprietario .

Ma attenzione. Per poter accedere all’agevolazione, il  comodatario  deve possedere un  contratto di comodato regolarmente registrato  al momento  dell’avvio degli interventi di ristrutturazione  oppure al momento del  pagamento delle spese ammesse in detrazione , se questo è precedente l’inizio dei lavori.

Il  comodatario  non può beneficiare della detrazione se non possiede un  titolo di detenzione dell’immobile  che risulta da un  atto registrato al momento dell’inizio degli interventi . Questo anche se il comodatario provvede alla successiva regolarizzazione.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti