6 Febbraio 2023, lunedì
Home Salute Il disturbo post traumatico da stress: testimonianza di una ragazza

Il disturbo post traumatico da stress: testimonianza di una ragazza

A cura di Marilena Lombardi


Il disturbo post traumatico da stress (PTSD) è una forma di disagio che si manifesta in seguito ad
avvenimenti fortemente traumatici. Chi ne soffre prova uno stato di forte ansia, di paura e non riesce più a
vivere con serenità la vita quotidiana, rischiando anche di non riuscire più a lavorare o studiare. La terapia consigliata maggiormente per questo tipo di disturbi è la terapia cognitivo comportamentale.
Una ragazza che ne è affetta, preferisce mantenere l’anonimato, ma si è resa disponibile per un’intervista.
In modo tale da capire meglio cosa significhi realmente aver vissuto determinate esperienze:
Ciao, so che lei ha vent’anni ed ha da poco denunciato una persona che l’ha molestata. Come si sente?
Sono distrutta. Vivo con la paura che possa ripetersi di nuovo. Nonostante io l’abbia denunciato,
dimostrando un grande coraggio, vivo costantemente nel terrore.
Quali stati d’animo ha sperimentato durante questi giorni?
Mi sento agitata e molto vuota. E, soprattutto, mi sento sporca. So che non ho colpe e me lo ripeto sempre ma è difficile convivere con un corpo che non è più il tuo, in quanto è stato calpestato.
Dove si trovava quando è accaduto questo bruttissimo episodio?
Ero ricoverata in ospedale per una frattura e, purtroppo, un infermiere ha abusato del mio corpo.
È seguita da qualcuno al momento?
Sì, ho la psicologa ogni settimana e vedo la psichiatra una volta al mese per la cura farmacologica.
Pochi giorni fa c’è stata la ricorrenza della giornata mondiale contro la violenza sulle donne. A tal proposito, sente di voler mandare un messaggio a tutte quelle donne che, purtroppo, non hanno ancora il coraggio di denunciare?
Vorrei dire che solo dopo che vedrò il mostro dietro le sbarre io sarò finalmente libera e che lotterò per questo. Denunciate, donne. Al primo schiaffo, andate via e denunciate. Non perdonate, dopo il primo ci sarà sempre un secondo ed un terzo, ecc… Quando calpestano il vostro corpo: non restare inermi, non
sentitevi impotenti. Non avete alcuna colpa. Andate a denunciare. Denunciare è il passo più importante per liberarsi di un peso che, comunque, resterà parte di noi in eterno.
La ragazza, ha voluto terminare l’intervista con questo messaggio molto forte e chiaro. Purtroppo ci sono ancora molte donne che non hanno la forza per denunciare e questa è, senza dubbio, una triste realtà.
Denunciare non è mai facile ma è un atto di coraggio che può aiutare a continuare a vivere la propria vita.
Perché ogni Vita è preziosa.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Oroscopo per oggi 5 febbraio 2023

Ariete (21 marzo-19 aprile) La crescita è possibile quando ti senti sicuro di te stesso. Circonda la tua vita...

Oroscopo per oggi 4 febbraio 2023

Ariete (21 marzo-19 aprile) Potresti ottenere un carico di lavoro aggiuntivo sul posto di lavoro o potrebbe essere necessario...

La giusta mentalità per il successo personale: Risponde Dott.ssa Di Mambro Dolores

A cura di Ionela Polinciuc Dott.ssa Di Mambro Dolores - pedagogista e docente: La giusta mentalità per il successo...

Telefonata anonima annuncia attentato a Bologna

A cura di Ionela Polinciuc “A Bologna ci sarà un grave attentato per i fatti relativi a Cospito”. È...

Commenti recenti