1 Dicembre 2022, giovedì
Home Arte & Spettacolo A Sorrento il cinema e l’audiovisivo protagonisti il 28 e 29 ottobre.

A Sorrento il cinema e l’audiovisivo protagonisti il 28 e 29 ottobre.

COMUNICATO STAMPA

Premio Penisola Sorrentina: riconoscimenti a Di Leva, Cascio, Confalone e Mazzamauro

A Sorrento il cinema e l’audiovisivo protagonisti il 28 e 29 ottobre. Premiati anche “Leonora Addio” di Paolo Taviani e le musiche da film di Rita Marcotulli. Ospiti internazionali l’esperto di realtà virtuale Timothy Jung e la star britannica Amy Macdonald
Saranno dedicate al binomio cultura e innovazione le serate d’onore per il cinema e l’audiovisivo della 27ma edizione del Premio Penisola Sorrentina Arturo Esposito, che si terrà dal 28 al 29 ottobre a Sorrento, promossa dal Comune di Sorrento. Le due giornate di lavori vedranno alternarsi ted talk, incontri con autori e protagonisti, conferenze stampa, proiezioni  e produzioni televisive. Attesi a Sorrento numerosi ospiti di rilevanza nazionale ed internazionale tra cui Carlo Rodomonti di Rai Cinema, l’esperto mondiale di realtà aumentata e virtuale Timothy Jung e la cantante scozzese Amy Macdonald. La produzione televisiva del Premio Penisola Sorrentina è diretta da Mario Esposito. Le manifestazioni sono organizzate dal Simposio delle Muse ETS, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed il supporto del Ministero della Cultura, Direzione Generale Cinema e Audiovisivo e della Film Commission Regione Campania.   “Produrre nuova cultura, nel solco della tradizione, ma anche della modernità, dello sviluppo e del rilancio: è questa la mission del Premio Penisola Sorrentina. Per questo, infatti, abbiamo voluto accompagnare l’edizione 2022 di questa prestigiosa rassegna con un claim dai toni inequivocabili: la cultura è il motore della rinascita”, dichiara il sindaco di Sorrento, Massimo Coppola.Sarà il talk “I linguaggi del cinema, tra estetica, tradizione ed innovazione”, condotto dal patron Mario Esposito e dalla direttrice de Il Giornale Off, Raffaella Salamina, ad inaugurare la serata d’onore per il cinema e audiovisivo in programma il 28 novembre, a partire dalle ore 18, al teatro comunale Tasso. L’incontro sarà arricchito dalla consegna dei premi speciali al regista di “Anna Mendoza” Antonino Giammarino, ad Adele Magnelli, ideatrice e responsabile del progetto audiovisivo di ETT Spa “La Divina Commedia in VR: l’Inferno, un viaggio immersivo”, al responsabile marketing strategico e digital Rai Cinema Carlo Rodomonti  e a Timothy Jung, esperto di fama internazionale di XR e VR. All’inaugurazione parteciperanno anche Federico Basso e Alessandro Cavallaro, regista e storyteller di ETT Spa – azienda del Gruppo SCAI esperta in creatività e innovazione digitale – unica realtà italiana ammessa, ad aprile scorso, all’evento clou internazionale delle tecnologie immersive, ovvero la XR International Conference di Lisbona per consentire a giovani e pubblico di vivere una esperienza audiovisiva innovativa. “La Divina Commedia VR: l’Inferno, un viaggio immersivo” cortometraggio, della durata di circa sette minuti, accompagnato dalla voce dell’attore Francesco Pannofino, permetterà agli spettatori di vestire i panni del Sommo Poeta e di varcare le soglie dell’Inferno per intraprendere il suo viaggio. Integrazione di computergrafica e riprese cinematografiche in Realtà Virtuale, grazie alle quali è possibile vivere un’esperienza coinvolgente ed immersiva. Molto atteso l’intervento di Timothy Jung, l’esperto di fama internazionale di XR e VR. “Le tecnologie trasformeranno in modo significativo l’industria cinematografica”, avverte lo studioso, tra i maggiori esperti a livello mondiale, celebre per il suo lavoro di ricerca nei campi della realtà aumentata e realtà virtuale per il turismo, i beni culturali, l’istruzione, la formazione e l’assistenza sanitaria. Fondatore e direttore di Creative AR & VR Hub e capo del gruppo di ricerca MMU AR & VR dell’università metropolitana di Manchester, Regno Unito. Dal 2017, presiede l’International AR & VR Conference. Tra le attività in programma a Sorrento, non mancherà un appuntamento dedicato ai protagonisti del cinema italiano. In particolare sabato 29 ottobre, alle ore 11.30, nella sala Torquato Tasso del Comune di Sorrento, Pier Paolo Mocci, curatore editoriale di Fortune Entertainment, dialogherà con Anna Pavignano, sceneggiatrice e scrittrice, coautrice del docufilm di prossima uscita “Laggiù qualcuno mi ama” una produzione indiana, in associazione con Vision Distribution e Medusa Film) diretto da Mario Martone. Anna Pavignano  ha avuto un fortissimo legame di vita umana e professionale con Massimo Troisi, scrivendo con lui successi come “Ricomincio da tre” e “Il Postino”. Per dieci anni fu la sua compagna, ma anche dopo restò suo riferimento di vita e di lavoro.Sarà la serata-spettacolo televisiva in programma il 29 ottobre, alle ore 19.30 al teatro comunale Tasso, a chiudere la due giorni del Premio Penisola Sorrentina. Il riconoscimento per la categoria “Film dell’anno” andrà a “Leonora Addio” di Paolo Tavani (unica pellicola italiana in concorso alla Berlinale con protagonista Fabrizio Ferracane), prodotto da Donatella Palermo. Premiato Totò Cascio, protagonista del corto “A occhi aperti” e di “Nuovo Cinema Paradiso” (Film Premio Oscar nel 1988, dal 15 ottobre su Netflix in una versione estesa e restaurata), autore del volume “La gloria e la prova. Il mio Nuovo Cinema Paradiso 2.0”. Due riconoscimenti vengono assegnati dalla commissione scientifica del Master di Cinematografia della Università di Napoli Federico II, coordinato da Pasquale Sabbatino: quello per l’interpretazione va a Francesco Di Leva, il tributo alla carriera va a Marina Confalone. Il Premio Dino Verde per la comicità sarà consegnato ad Anna Mazzamauro. Premiati anche la sceneggiatrice Anna Pavignano, il regista Luigi Pane per l’opera prima “Un mondo in più” e la compositrice Rita Marcotulli, autrice delle colonne sonore di “Basilicata Coast to Coast” con cui in passato si è aggiudicata il David di Donatello e il Ciak d’oro per la migliore colonna sonora. Il premio internazionale per la categoria giovanile “Lino Trezza” va alla protagonista del documentario musicale “This is the life”, realizzato da Pim Hawinkels insieme con Dirk Jan Roeleven e Mike van der Sluys per la televisione tedesca: la star britannica Amy Macdonald autrice dell’eponimo brano musicale dedicato alla vita, con cui ha raggiunto un successo mondiale. Un riconoscimento istituzionale va, infine, all’audiovisivo “Procida Capitale Italiana della Cultura 2022”, prodotto dalla Marina Militare Italiana in occasione delle iniziative culturali di formazione svolte questa estate nell’isola campana. Madrina della serata televisiva la conduttrice Alessandra Viero. Copertina d’autore del catalogo dei premi affidata a Giuseppe Leone e dedicata al centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini.  

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Pericoli per i minori sul web: Dalla rubrica A.U.G.E., Avv. Gianluca Bozzelli ci risponde

A cura di Ionela Polinciuc Quali sono i pericoli per i minori sul web? ''...

Ursula von der Leyen:” La Russia deve pagare”

A cura di Ionela Polinciuc La presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, ha proposto l'istituzione di un tribunale...

Sintomi nuove varianti Covid

A cura di Ionela Polinciuc Il covid-19 continua a portare preoccupazioni. Le nuove varianti Cerberus e Gryphon avanzano sempre...

Il magistrato di Agrigento Walter Carlisi finito al centro della polemica

A cura di Ionela Polinciuc ‘’Vicinanza alla polizia penitenziaria. Bene scuse del magistrato Carlisi. In futuro niente generalizzazioni. ‘’Lo...

Commenti recenti