4 Febbraio 2023, sabato
Home Consulente di Strada Incidente: il passeggero ha sempre diritto al risarcimento?

Incidente: il passeggero ha sempre diritto al risarcimento?


Rispondiamo alla domanda di un nostro lettore: ” Incidente: il passeggero ha sempre diritto al risarcimento? 
Innanzitutto, non bisogna dimenticare che l’assicurazione Rc auto è obbligatoria per ogni veicolo in circolazione. Grazie all’assicurazione Rc auto, in caso di incidente, la compagnia assicurativa risarcirà il danno non il guidatore che ha provocato l’incidente.Questa domanda però include anche altri dubbi come ad esempio: Se invece a bordo dell’auto nel momento del sinistro c’erano altre persone? Il passeggero che ha subito un danno, ha sempre diritto al risarcimento quando si verifica un incidente? L’assicurazione copre anche il danno subito dal passeggero o solo quello del guidatore? Il passeggero che viaggiava a bordo della macchina che ha provocato il danno, ha sempre e comunque diritto al risarcimento?Ebbene, recentemente, la Cassazione si è pronunciata di nuovo su questo argomento così delicato. Vediamo insieme le nuove decisioni:L’assicurazione Rc auto è obbligatoria per poter mettere in circolazione un veicolo a motore. Parliamo di un vero e proprio contratto firmato con la compagnia assicurativa che garantisce la copertura dei danni causati a terzi in un incidente stradale. Proprio per questo motivo, viene chiamata polizza sulla responsabilità civile.Chi ha l’assicurazione Rc auto e provoca un sinistro non deve risarcire il danno alla controparte, poiché il contratto prevede che sia l’impresa di assicurazioni a farlo.
Che succede se un terzo trasportato si fa male a causa di un sinistro provocato dalla persona con cui viaggiava? 

L’assicurazione Rc auto, copre sia l’auto che subisce il danno sia le terze persone coinvolte nell’incidente. Attenzione! La polizza, non interviene sui soggetti non considerati ”terzi”, cioè:Il guidatore dell’auto che ha causato l’incidente (è escluso anche il danno alla sua macchina;Il titolare, l’acquirente, l’usufruttuario, con patto di riservato dominio e il locatario del veicolo concesso in noleggio.I soci a responsabilità limitata e, se conviventi o a loro carico, i soggetti appena indicati, nel caso in cui l’assicurato sia una società.Il coniuge non legalmente separato, il convivente, gli ascendenti e discendenti e i parenti e affini entro il terzo grado dei soggetti sopra indicati.L’assicurazione Rc auto ha la validità per un anno ed è vietato il tacito rinnovo: il guidatore, deve fare esplicita richiesta di rinnovo e può liberamente cambiare la compagnia. Nessuna preoccupazione, perché la copertura resta comunque attiva per altri 15 giorni dalla data di scadenza e decorre dalle ore 24 del giorno in cui è stato pagato il premio.La legge è chiara: il passeggero ha sempre diritto ad essere risarcito, che si tratti di un viaggiatore a pagamento (come il cliente di un taxi) o di un amico, conoscente o parente del guidatore. Quindi, la compagnia assicurativa non può negare la copertura a chi viaggiava all’interno dell’auto e ha subito un danno.Il risarcimento comprende non solo il danno fisico ma anche quelli patrimoniali o morali. Ad esempio, se nell’urto si rompe un oggetto del passeggero, l’assicurazione dovrà pagare anche il valore di quel danno.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Oroscopo per oggi 4 febbraio 2023

Ariete (21 marzo-19 aprile) Potresti ottenere un carico di lavoro aggiuntivo sul posto di lavoro o potrebbe essere necessario...

La giusta mentalità per il successo personale: Risponde Dott.ssa Di Mambro Dolores

A cura di Ionela Polinciuc Dott.ssa Di Mambro Dolores - pedagogista e docente: La giusta mentalità per il successo...

Telefonata anonima annuncia attentato a Bologna

A cura di Ionela Polinciuc “A Bologna ci sarà un grave attentato per i fatti relativi a Cospito”. È...

I programmi in tv oggi, 3 febbraio 2023

Vediamo insieme cosa ci propone la programmazione televisiva di venerdì 3 febbraio 2023. FILM Su Rai 4 dalle...

Commenti recenti