15 Aprile 2024, lunedì
HomeMondoCronaca nel MondoGiappone: attentato a ex premier, 'privo di segni vitali'

Giappone: attentato a ex premier, ‘privo di segni vitali’

 L’ex primo ministro giapponese, il 67enne Shinzo Abe, è stato vittima di un attentato oggi nella città di Nara (centrosud), dove era impegnato in un evento elettorale a sostegno di un candidato del Partito Liberal Democratico: Abe è stato colpito al torace da almeno due proiettili sparati alle spalle a distanza ravvicinata ed ha subito un “arresto cardiopolmonare”.

Attualmente è ricoverato in ospedale e “sembrerebbe non mostrare segni vitali” nei primi esami fatti sulla funzionalità di cuore e polmoni.


    La polizia ha arrestato un uomo di 41 anni, Tetsuya Yamagami, con l’accusa di tentato omicidio. Ancora poco chiare le ragioni del gesto.
    L’ambasciatore Usa a Tokyo, Rahm Emanuel, ha affermato di essere “rattristato e scioccato” per l’attacco contro l’ex premier. “Siamo tutti rattristati e scioccati dalla vicenda dell’ex premier Shinzo Abe. Abe-san è stato un leader eccezionale del Giappone e un alleato incrollabile degli Usa. Il governo degli Stati Uniti e il popolo americano stanno pregando per la vita di Abe -san, la sua famiglia e il popolo giapponese”, ha detto Emanuel.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti