18 Maggio 2022, mercoledì
Home Mondo Cronaca nel Mondo Boris Johnson ammette colpe sui party e si scusa

Boris Johnson ammette colpe sui party e si scusa

l premier britannico Boris Johnson si è scusato in Parlamento per il cosiddetto ‘party gate’ legato a un incontro organizzato nel giardino di Downing Street nel maggio del 2020 quando il Regno Unito era ancora in lockdown.


    Egli ha insistito che le regole non sarebbero state “tecnicamente violate”, ma ha riconosciuto la rabbia del Paese.

Ma all’opposizione non basta: il leader laburista Keir Starmer ha sfidato in Parlamento il premier conservatore a dimettersi dopo l’ammissione di responsabilità . Starmer ha definito le scuse di Johnson “senza valore”, accusandolo di aver mentito alla Camera e al popolo britannico, scatenandone la furia. Johnson – in chiara difficoltà – ha replicato dicendo di assumersi la responsabilità, ma ha negato che l’evento sia stato un party e si è trincerato dietro i risultati di un’inchiesta interna.
    In particolare hanno fatto scalpore le ultime rivelazioni su uno degli incontri organizzati nel giardino della sua residenza ufficiale nel 2020, in violazione alle restrizioni del lockdown anti Covid allora in vigore, organizzato il 20 maggio dal capo della sua segreteria, Martin Reynolds: con un un centinaio d’inviti e a cui il premier conservatore britannico risulta aver partecipato di persona accanto a una quarantina di funzionari effettivamente intervenuti e alla first lady Carrie.
    Le mail dell’invito circolare di Reynolds, fatto filtrare sui media questa settimane con l’indicazione agli invitati a portarsi da bere, e le testimonianze sulla presenza personale di BoJo hanno rilanciato il putiferio.
    Secondo il Telegraph, giornale amico, Johnson sta al momento “perdendo il consenso” in casa Tory, oltre che fra l’elettorato (sondaggi alla mano), e al di là dello sdegno di opposizioni e organizzazioni di familiari di vittime della pandemia.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Allianz Trade, prevista risalita insolvenze globali: +10% nel 2022 e +14% nel 2023

L’invasione in Ucraina e i nuovi lockdown in Cina hanno nettamente deteriorato l’equilibrio dei rischi per le imprese. Anche se le riserve...

Roma-Kiev: oggi Draghi vede Marin, domani l’informativa alle Camere

Sarà una informativa ampia e articolata quella che Mario Draghi farà domani alle Camere, anche alla luce dell'incontro avuto, la settimana scorsa a Washington, con...

Il Tribunale concede gli alimenti alla no vax povera sospesa dal lavoro per la sua “dignità”

Il Tribunale del Lavoro di Brescia ha disposto che venga concesso l’assegno alimentare a una dipendente di un’azienda sanitaria che non si...

Oroscopo mercoledi 18 maggio 2022

                              A CURA DI TELEBLULANOTTE

Commenti recenti