13 Aprile 2021, martedì
Home Consulente di Strada È possibile ripulire la propria posizione debitoria a seguito di una crisi...

È possibile ripulire la propria posizione debitoria a seguito di una crisi imprenditoriale?

La situazione economica del Paese era già complicata di suo; la situazione emergenziale provocata da questa pandemia non ha fatto altro che aggravare la situazione di piccoli e grandi imprenditori. Tuttavia, se da un lato le società di capitali hanno la possibilità di chiudere l’attività e, magari fallire, con buona pace dei creditori, il titolare di una ditta individuale resta vincolato con le proprie tasche ai beni maturati durante l’attività imprenditoriale. Infatti, i creditori, a differenza di quanto accade nelle società a responsabilità limitata, potranno agire direttamente nei confronti della ditta individuale, aggredendo i beni personali del titolare, siano essi beni immobili, che beni mobili.Per evitare che una tale situazione spingesse i piccoli imprenditori a vivere per sempre perseguiti dai propri creditori o, comunque, a compiere dei gesti estremi, il legislatore ha ideato un piano finalizzato a riabilitare tali soggetti,ha previsto due procedure in favore dell’imprenditore, o del professionista, finalizzate ad eliminare i debiti accumulati nel tempo. La normativa nasce per dar rimedio anche al quadro reale delle famiglie sovraindebitate.Questa procedura è diretta a risolvere le situazioni di sovraindebitamento che hanno coinvolto tutti i soggetti non fallibili, sia per i debiti legati all’attività professionale, o di impresa, sia per i debiti ad essa estranei. Grazie a questa procedura, è consentito al debitore concludere un accordo con i creditori per cancellare i propri debiti, dietro il pagamento di una parte del credito.Tale strumento permette al debitore in stato di sovraindebitamento di proporre ai creditori, con l’ausilio di un organismo, un accordo di ristrutturazione dei debiti e di soddisfazione dei crediti sulla base di un piano che, assicurato il regolare pagamento dei titolari di crediti impignorabili:preveda scadenze e modalità di pagamento dei creditori, anche se suddivisi in classi;indichi le eventuali garanzie rilasciate per l’adempimento dei debiti e le modalità per l’eventuale liquidazione dei beni.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Anche in Italia si preparano test per la ripartenza dei concerti

In Spagna sono stati fatti test per far ripartire i concerti  ,a Barcellona si sono tenuti due live di prova, davanti a...

Napoli, la protesta dei lavoratori dello spettacolo: «Noi esclusi anche dai bonus»

I lavoratori dello spettacolo a Napoli sono scesi davanti al teatro Mercadante per manifestare le difficoltà di un settore completamente paralizzato dal...

Riaperture di cinema e teatri, il piano di Franceschini

Il ministro della cultura Dario Franceschini ha illustrato nell’incontro con gli esperti del Comitato tecnico-scientifico, una proposta scritta per riaprire in sicurezza appena sarà...

Calenda a Letta, primarie legittime ma le strade si separano

Enrico Letta segretario del Pd ha rilanciato le primarie per le elezioni amministrative "Le amministrative sono un banco...

Commenti recenti