24 Ottobre 2021, domenica
Home Consulente di Strada È possibile ripulire la propria posizione debitoria a seguito di una crisi...

È possibile ripulire la propria posizione debitoria a seguito di una crisi imprenditoriale?

La situazione economica del Paese era già complicata di suo; la situazione emergenziale provocata da questa pandemia non ha fatto altro che aggravare la situazione di piccoli e grandi imprenditori. Tuttavia, se da un lato le società di capitali hanno la possibilità di chiudere l’attività e, magari fallire, con buona pace dei creditori, il titolare di una ditta individuale resta vincolato con le proprie tasche ai beni maturati durante l’attività imprenditoriale. Infatti, i creditori, a differenza di quanto accade nelle società a responsabilità limitata, potranno agire direttamente nei confronti della ditta individuale, aggredendo i beni personali del titolare, siano essi beni immobili, che beni mobili.Per evitare che una tale situazione spingesse i piccoli imprenditori a vivere per sempre perseguiti dai propri creditori o, comunque, a compiere dei gesti estremi, il legislatore ha ideato un piano finalizzato a riabilitare tali soggetti,ha previsto due procedure in favore dell’imprenditore, o del professionista, finalizzate ad eliminare i debiti accumulati nel tempo. La normativa nasce per dar rimedio anche al quadro reale delle famiglie sovraindebitate.Questa procedura è diretta a risolvere le situazioni di sovraindebitamento che hanno coinvolto tutti i soggetti non fallibili, sia per i debiti legati all’attività professionale, o di impresa, sia per i debiti ad essa estranei. Grazie a questa procedura, è consentito al debitore concludere un accordo con i creditori per cancellare i propri debiti, dietro il pagamento di una parte del credito.Tale strumento permette al debitore in stato di sovraindebitamento di proporre ai creditori, con l’ausilio di un organismo, un accordo di ristrutturazione dei debiti e di soddisfazione dei crediti sulla base di un piano che, assicurato il regolare pagamento dei titolari di crediti impignorabili:preveda scadenze e modalità di pagamento dei creditori, anche se suddivisi in classi;indichi le eventuali garanzie rilasciate per l’adempimento dei debiti e le modalità per l’eventuale liquidazione dei beni.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

IL Premio Oscar Wilde guarda a Spoleto per il 2022

Questo fine settimana il Menotti Art Festival Spoleto sarà protagonista a Vercelli per le sinergie riportate con il premio internazionale Oscar Wilde...

Manovra: il documento inviato alle Camere, gli stanziamenti

Il Documento programmatico di bilancio (Dpb) è stato inviato alle Camere. La manovra conterrà misure in deficit per 23,4 miliardi (pari all'1,245% del...

L’ex moglie che convive con un altro spetta l’assegno divorzile?

L'assegno di divorzio a carico dell'ex coniuge va confermato nonostante la donna abbia intrapreso una convivenza con un altro uomo se tale rapporto non...

MASCHERINE: OCCHIO AL FINTO MARCHIO CE

Ecco come si può verificare in pochi minuti. I prodotti, come alcuni tipi di mascherine (quelle filtranti FFP ),...

Commenti recenti