29 Luglio 2021, giovedì
Home Italia Premier Conte: stop licenziamenti fino a marzo 2021

Premier Conte: stop licenziamenti fino a marzo 2021

Il Premier Giuseppe Conte ha deciso di bloccare i licenziamenti fino alla fine di marzo del prossimo anno. Contenti i sindacati della Cgil, Cisl e Uil che avevano incitato la proposta. Dunque “ritiene di dover fare uno sforzo finanziario ulteriore e dare un messaggio a tutto il mondo lavorativo di certezza e sicurezza”

“La decisione assunta dal governo consente di rassenerare i lavoratori. E’ un passo avanti fondamentale, ci contavamo tanto”, ha sottolineato la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan.

ed ancora l’Uil dice: “Il blocco dei licenziamenti fino al 21 marzo è un risultato importante. Uscire dalla crisi non sarà facile ma ci impegneremo con determinazione. Oggi il governo ha fatto la scelta giusta”.

La ministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Nunzia Catalfo, conclude che si tratta di ”un segnale importante per lavoratori e aziende in un momento delicato come quello che l’Italia sta attraversando”. In questa settimana sono previsti altri incontri al fine di trovare al più presto una riforma per gli ammortizzatori sociali e il rafforzamento delle politiche attive del lavoro.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Tokyo. Italia argento nella sciabola con Montano

Un finale che ormai sembra scritto: prima l'illusione, la finale e poi la grande delusione che guasta un po' il piacere della...

Astrazeneca:+31% ricavi trimestre, da vaccino 894mln dollari

AstraZeneca chiude il primo semestre con un aumento dei ricavi del 23% a 15,5 miliardi di dollari e un +31% nel solo...

Scuola: presidi, obiettivo minimo è 60% degli studenti vaccinati

"Aderiamo alla richiesta del Cts, ovvero di perseguire l'obiettivo del 60% degli studenti tra i 12 e i 19 anni vaccinati. Poi parlare di...

Effetto serra e jet stream, così cambia il clima mondiale

Gli eventi estremi intesi come conseguenza del cambiamento climatico sono ancora più consistenti e imprevedibili. La grandine devastante su Parma e Modena (e...

Commenti recenti