23 Aprile 2024, martedì
HomeItaliaPoliticaElezioni regionali 2020, tra conferme attese e inaspettate

Elezioni regionali 2020, tra conferme attese e inaspettate

Le elezioni regionali si concludono con un netto pareggio tra centro destra e centro sinistra: in Toscana , Giani è dato vincitore con il 48% (Ceccardi si fermerebbe al 40,7%). Anche in Puglia, in base alle proiezioni il centrosinistra (senza Italia Viva) rappresentato da Michele Emiliano è avanti con il 46,1%, Fitto al 37,7%. Le altre sfide regionali: in Veneto Zaia è al 75%, Lorenzoni al 15,6%, Enrico Cappelletti dei 5Stelle al 4 e Paolo Girotto di Potere al Popolo all’1,2. Nelle Marche Acquaroli 51,2%, Mangialardi 35,7%. In Campania De Luca 64,9%, Caldoro 20,2%, Ciarambino al 12%. Liguria: Toti 53,5%, Sansa 39,5%. In Valle d’Aosta se venissero confermati gli instant poll la Lega sarebbe primo partito. Gli scrutini delle elezioni amministrative cominceranno alle ore 9 di domani. 

Per il referendum è invece netta la vittoria del SI.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti