Ue si dissocia dal risultato delle elezioni in Bielorussia: sentore di brogli

L’Unione europea pensa a sanzioni contro i responsabili delle violenze e dei brogli in Bielorussia e non riconosce il risultato delle elezioni presidenziali che hanno confermato alla guida del paese Aleksandr Lukashenko, in carica dal 1994. Il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, al termine del vertice straordinario dell’Ue, ha sottolineato che le elezioni non sono state né libere, né eque e non hanno rispettato gli standard internazionali, per questo “l’Europa non ne riconosce l’esito”.

“Non riconosciamo il risultato delle elezioni” in Bielorussia del 9 agosto scorso. Lo ha annunciato il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, al termine del vertice straordinario Ue in videconferenza sulla Bielorussia. “Oggi mandiamo un messaggio chiaro e solidale con il popolo bielorusso e non tolleriamo impunità. Non riconosciamo il risultato delle elezioni diffuso dalle autorità bielorusse: il popolo bielorusso merita di meglio”, ha continuato Michel. 

Written By
More from Redazione

Luc Montagnier, il virologo da Nobel, parla di Coronavirus e potrebbe essere credibile: ecco perché

|a cura di Maria Parente Ha fatto scalpore in quest’ultima settimana la...
Read More