14 Giugno 2024, venerdì
HomeMondoSarajevo. Un monumento a Papa Giovanni II sarà inaugurato il 30 aprile

Sarajevo. Un monumento a Papa Giovanni II sarà inaugurato il 30 aprile

Un monumento a Papa Giovanni Paolo II, in omaggio alla sua missione di pace in Bosnia, verrà inaugurato a Sarajevo, davanti alla cattedrale cattolica, il 30 aprile prossimo, tre giorni dopo la canonizzazione del pontefice polacco. Lo hanno annunciato in una conferenza stampa l’arcivescovo di Sarajevo, cardinal Vinko Puljic, e il direttore dell’associazione culturale croata “Napredak”, Franjo Topic, che già nel 2007 avevano lanciato l’iniziativa per erigere un monumento a Giovanni Paolo II.

Il motivo principale, ha detto l’arcivescovo, è che il Papa che si è impegnato tanto per la pace e il dialogo in Bosnia, non deve essere dimenticato. Questo deve essere il messaggio del monumento, ha detto Puljic, e “noi tutti dobbiamo essere costruttori di pace, poichè questo era il messaggio del Papa”. “Giovanni Paolo II ha rinnovato la Chiesa e l’ha aperta di più al mondo – ha detto Topic – lui univa quello che a molti sembrava impossibile unire; ha visitato la Bosnia-Erzegovina due volte ed ha incontrato anche i rappresentati di altre religioni”.

“Diceva – ricorda Topic – che se muore il dialogo e l’ecumenismo, morirà il mondo intero”. Opera dello scultore Hrvoje Uremovic, che è nato a Sarajevo ma vive e lavora a Zagabria, il monumento, alto tre metri, sarà di alluminio, materiale più resistente del bronzo. Il costo dell’intero progetto e di poco meno di 250.000 euro. Nei suoi discorsi e appelli per la pace, Karol Wojtyla ha parlato della Bosnia 263 volte, soprattutto durante la guerra (1992-95). Il Papa polacco tra i primi riconobbe l’indipendenza della Bosnia, solo un mese dopo il referendum del 29 febbraio/1 marzo 1992, e visitò il Paese due volte: Sarajevo il 12 e 13 aprile 1997 e Banja Luka il 22 giugno 2003.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti