20 Giugno 2024, giovedì
HomeNewsTaglio dell’Irpef: più soldi in busta paga anche per 1,7 milioni di...

Taglio dell’Irpef: più soldi in busta paga anche per 1,7 milioni di immigrati

Il taglio dell’Irpef promesso da Matteo Renzi andrà a beneficio di 1,7 milioni di immigrati: il 15% del totale di lavoratori che godranno degli 80 euro promessi in busta paga dal 27 maggio. È la stima della Fondazione Leone Moressa.
Quindi dei 10 miliardi previsti dalla manovra del taglio del cuneo fiscale, il 15,4% sarà destinato a contribuenti stranieri.
Dalle dichiarazioni dei redditi 2012, contribuenti stranieri in Italia risultano essere 3,4 milioni e dichiarano complessivamente redditi per 43,6 miliardi di euro. Rappresentano l’8,3% dei contribuenti totali e certificano il 5,4% dell’intera ricchezza prodotta. Mediamente gli stranieri hanno dichiarato nel 2012, 12.880 euro a testa, 6.780 euro in meno dei contribuenti nati in Italia.
Secondo i ricercatori della Fondazione Leone Moressa, “fra i lavoratori dipendenti stranieri, meno del 10% ha un reddito superiore a 25mila euro, mentre fra gli italiani oltre il 30% supera questa quota. Considerando che il taglio dell’Irpef si rivolge ai dipendenti con un reddito annuo inferiore ai 25mila euro, una quota considerevole andrà ai lavoratori stranieri: si stima che saranno 1,7 milioni a beneficiarne, per un ammontare complessivo di 1,5 miliardi di euro”.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti