20 Giugno 2024, giovedì
HomeItaliaEconomiaSpinelli: “Un risultato eccezionale. Adesso serve un ultimo sforzo”

Spinelli: “Un risultato eccezionale. Adesso serve un ultimo sforzo”

1528648_778362045510626_737489519_nIl giorno dopo l’eccezionale risultato ottenuto al primo turno delle elezioni primarie di Fucecchio per la candidatura a sindaco del PD, Alessio Spinelli intende ringraziare tutti i suoi sostenitori e i 1337 cittadini (46,17%) che lo hanno scelto.

“Si tratta – dice Spinelli – di un grandissimo risultato che premia la nostra proposta politica e una campagna elettorale fatta tra la gente e per la gente, lontana dai canoni tradizionali della politica ma ben vicina ai problemi delle persone. A tutti coloro che mi hanno scelto chiedo uno sforzo ulteriore: quello di riconfermare la preferenza domenica prossima 16 marzo tornando al seggio a ribadire la propria volontà. Voglio inoltre lanciare un appello ai fucecchiesi che non hanno partecipato ieri alle primarie. Possono farlo votando al secondo turno dando così ancora maggior forza alla mia candidatura. Una candidatura che intende rappresentare tutto il Partito Democratico ma che vuol raccogliere, senza divisioni, le istanze di tutti i fucecchiesi a prescindere dalla loro appartenenza politica”.

Un’ultima riflessione poi Spinelli la dedica alla partecipazione degli stranieri al primo turno. Sono stati 265 i cittadini di diversa nazionalità che si sono recati ai seggi. “Io – spiega Spinelli – credo che si tratti di un fatto positivo e di una volontà di integrazione che da sempre sostengo. Non faccio distinzioni tra le diverse nazionalità, voglio che i cittadini siano integrati nel rispetto delle nostre leggi e delle nostre tradizioni. In questi giorni ho visto che, soprattutto sui social network, alcuni soggetti hanno cercato di dipingermi come il candidato della comunità cinese. La cosa è talmente ridicola che mi ha fatto sorridere. Ma visto che i cinesi (la comunità nettamente più numerosa a Fucecchio) che hanno partecipato al voto sono stati soltanto 56, a fronte di 85 albanesi, 64 senegalesi e 32 marocchini, cosa dovrei dire io degli altri candidati? Forse i cinesi non devono partecipare mentre gli altri vanno bene? Io non accuso nessuno: se gli altri candidati hanno trovato in alcune comunità straniere un sostegno DISINTERESSATO, ben venga”.

Partecipazione degli stranieri alla elezioni primarie: 265 elettori

Albania            85          32,1%

Senegal           64          24,1%

Cina                56          21,1%

Marocco          32          12,1%

India                12           4,5%

Georgia            10           3,8%

Altri                   6           2,3%

Ufficio Stampa

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti