21 Maggio 2024, martedì
HomeNewsLavori specialistici, appalti pubblici nel caos

Lavori specialistici, appalti pubblici nel caos

Rischio caos per gli appalti pubblici dopo che nel decreto-legge «Salva-Roma» non è stata riproposta la norma sulla disciplina della qualificazione nei lavori specialistici. La mancata riproposizione della norma del decreto-legge «Salva-Roma bis» adesso rende vano lo sforzo compiuto dal ministero delle infrastrutture che aveva preso tempo, da qui a settembre, per individuare una soluzione definitiva alla qualificazione nei lavori complessi. La soluzione messa a punto dal ministero di Porta Pia con il decreto non convertito era stata quella di differire a settembre la soppressione dell’obbligo di subappalto delle opere specialistiche da parte delle imprese general contractor e di costituzione dell’Ati verticale con le imprese qualificate nelle opere cosiddette «superspecialistiche», risultato ottenuto dall’Agi (Associazione delle imprese generali) con un ricorso straordinario al Capo dello stato, accolto dal Consiglio di stato tale risultato. La norma era contenuta nel decreto-legge 151/2013 (articolo 3, comma 9) che, in quanto non convertito, perde di efficacia e con esso anche tutti gli atti che le stazioni appaltanti hanno emanato sulla base di tale norma.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti