29 Febbraio 2024, giovedì
HomeNewsSviluppo, i ministri alla Ue: rilanciare l'industria

Sviluppo, i ministri alla Ue: rilanciare l'industria

Una sorta di Industrial Compact a fianco del Fiscal Compact: inserire cioè  sistematicamente l’obiettivo di rilancio industriale in tutte le politiche dell’Unione europea perché è proprio da ciò che dipende la sostenibilità della crescita futura e il raggiungimento di adeguati livelli occupazionali. Un impegno che è stato formalizzato ufficialmente in occasione della seconda Conferenza ministeriale europea degli “Amici dell`Industria” che, coordinata dal ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato, si è svolta a Villa Madama a Roma e i cui lavori sono stati chiusi dal presidente del consiglio Enrico Letta. Durante la riunione, alla quale hanno partecipato i rappresentanti di 24 Paesi europei, è stata elaborata una Dichiarazione congiunta che sarà inviata ai capi di Stato e di governo dei Paesi membri affinché il tema possa essere affrontato al massimo livello per favorire azioni concrete in vista dell`importante Consiglio europeo di marzo. Solo attraverso il rafforzamento dell`industria manifatturiera – è la tesi di fondo del documento – si può rilanciare la crescita economica e l`occupazione in Europa. Un rafforzamento da attuare nel breve termine attraverso misure concrete e incisive finalizzate alla diversificazione dei settori produttivi, all`eliminazione di elementi di criticità che frenano la produzione, come la bolletta energetica e il differente costo del lavoro, e a favorire maggiori investimenti in ricerca e sviluppo. All`appuntamento hanno partecipato Italia, Francia, Germania, Spagna, Grecia, Bulgaria, Lussemburgo, Belgio, Lituania, Romania, Portogallo, Lettonia, Repubblica Slovacca, Polonia, Malta, Slovenia, Irlanda, Croazia, Ungheria, Regno Unito, Austria, Repubblica Ceca, Estonia, Cipro. Ed è intervenuto anche il vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani. “Ci siamo formalmente impegnati a portare avanti, con grande determinazione, azioni concrete e mirate con l`obiettivo di favorire la ripresa economica soprattutto attraverso l`innovazione nel comparto manifatturiero”, ha sottolineato Zanonato.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti