5 Marzo 2024, martedì
HomeItaliaEconomiaImu, ancora un pasticcio

Imu, ancora un pasticcio

Fino al 16 giugno 2014 sarà possibile mettersi in regola con la seconda rata dell’Imu 2013 versando quanto dovuto senza pagare interessi e sanzioni. La sanatoria, concessa ai contribuenti dalla legge di Stabilità 2014 per le ipotesi di insufficiente versamento, continuerà ad applicarsi nella sua versione estesa e non in quella ridotta (fino al 24 gennaio) approvata per errore dal senato nel corso della conversione del dl Imu-Bankitalia. Si è trattato di un «evidente incidente tecnico» dovuto alla mancanza di coordinamento tra i due provvedimenti che a distanza di pochi giorni l’uno dall’altro hanno stabilito scadenze diverse per la stessa sanatoria. Peccato però che tra i tecnici del senato nessuno se ne sia accorto e l’emendamento con la data più ravvicinata, approvato in commissione al senato, sia stato confermato dall’aula di palazzo Madama che giovedì ha licenziato il testo del decreto. Ma al pasticcio si porrà rimedio. Ad assicurarlo è lo stesso relatore del dl Imu, Federico Fornaro (Pd). «Si è trattato di un incidente tecnico dovuto alla fretta con cui il senato ha dovuto lavorare sui due testi durante la sessione di bilancio».

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti