14 Aprile 2024, domenica
HomeItaliaEconomiaDichiarazione sulla qualità dell'istruzione

Dichiarazione sulla qualità dell’istruzione

download (1)“I risultati degli studenti friulani sono un segnale inequivocabile della continuità con cui tutto il personale della scuola lavora per la qualità dell’istruzione. La capacità di portare a frutto queste buone basi formative, per il rilancio di un diverso sviluppo del sistema territorio, deve diventare una premessa per numerose decisioni anche in provincia di Pordenone. Occorre rivendicare – ora che finalmente i vertici dell’istruzione regionale cambieranno – una disponibilità negli organici che non penalizzi la realtà pordenonese, sempre in crescita demografica; occorre smetterla di promettere nuove scuole – qualcuno in Provincia le annuncia dal 2009… – ed investire davvero per mettere a disposizione spazi adeguati, che assicurino comfort ed efficienza energetica così da assicurare risparmi di spesa alle amministrazioni pubbliche; bisogna rendere sempre più efficace il sistema di trasporti scolastici spendendo quanto disponibile per il trasporto pubblico, evitando che gli studenti pendolari passino le ore in viaggio; è fondamentale migliorare decisamente la dotazione tecnologica per le attività laboratoriali, che in ogni paese costerebbe meno di una rotonda, assicurando ad ogni scuola l’accesso alla fibra ottica e alla riconversione al software gratuito; occorre assicurare ad ogni territorio, anche nel quadro della riorganizzazione regionale in corso, una giusta capacità di decisione per l’istruzione, prossima ai problemi, come s’addice sopratutto alle reti e agli scopi educativi; occorre dotare le aree scolastiche di sbocchi coerenti con l’orientamento degli studenti, evitando le incoerenze come quelle relative ad esempio alla mancanza nella nostra provincia di uno sbocco per gli studi musicali al termine della secondaria di primo grado…
Ho fatto un elenco di getto a cui ciascuno può aggiungere le sue proposte. I buoni risultati sono frutto di scelte di sistema. La buona volontà di famiglie e personale ha bisogno del sostegno autentico delle amministrazioni. Diamoci da fare insieme.”
Trasmesso e pubblicato
Ufficio Stampa
on. Giorgio Zanin
Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti