5 Marzo 2024, martedì
HomeItaliaEconomiaI sindacati a Letta: non siamo stati precipitosi

I sindacati a Letta: non siamo stati precipitosi

Il presidente del Consiglio, Enrico Letta ritiene lo sciopero nazionale indetto dai sindacati contro la legge di stabilità “una risposta precipitosa”. Immediata la replica. “I sindacati non sono stati precipitosi”, affermao il leader della Cisl, Raffaele Bonanni, intervenendo ad Agoràsu Rai3. Ricordando che “le mobilitazioni sono state fatte anche nel passato”, Bonanni sottolinea che questa volta era “nella coscienza di tutti che bisognava fare qualcosa di più”. Dice. “Avevamo chiesto al presidente del Consiglio di fare un vero e proprio patto, perché ci vuole trasparenza rispetto al Paese e perché il governo era nato senza una base programmatica. Ma abbiamo discusso alla spicciolata e non si è arrivato a nulla”. Per Bonanni “ha vinto il partito della spesa pubblica”, trasversale alle forze politiche: “Anche con Monti successe la stessa cosa. Feudatari e oligarchi di partito, per le pressioni di vassalli e valvassini, non hanno modificato nulla. Si continua a non tagliare la spesa pubblica”. Sulla tenuta del governo il leader della Cisl avverte: “E’ l’ultima spiaggia, il sindacato non voleva una crisi di governo ma vuole che il governo governi, faccia delle cose”.

Dello stesso avviso la Cgil. “La scelta di fare quattro ore di sciopero contro la legge di Stabilità non è stata precipitosa”, risponde il segretario generale Susanna Camusso. “Mi risulta che la legge di stabilità sia stata presentata in Senato e inizia il suo iter. Non capisco dove sia la precipitazione, di cui parla il premier”.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti