8 Maggio 2021, sabato
Home Italia Economia Datagate, da Kerry spiegazioni a Letta

Datagate, da Kerry spiegazioni a Letta

La crisi siriana, l’incontro con il premier israeliano Benjamin Netanyahu per tentare di far ripartire il negoziato di pace con i palestinesi,  ma soprattutto il datagate esploso in Europa con grande fragore. John Kerry, segretario di stato degli Usa, è arrivato nella tarda serata di ieri a Roma e oggi alle 10,30 in punto è stato ricevuto a palazzo Chigi dal presidente del  consiglio Enrico Letta e dal ministro degli esteri Emma Bonino. Che hanno chiesto all’uomo del presidente Barack Obama rassicurazioni e spiegazioni sull’attività europea della Nsa  e sulle intercettazioni telefoniche degli Usa in Europa rivelate da Edward Snowden. Al segretario di Stato, nel corso del colloquio durato circa un’ora in un centro di Roma assediato da mezzi della sicurezza e vigilato dall’alto con gli elicotteri, Letta ha domandato se siano vere le notizie cicra eventuali violazioni della privacy da parte della National security agency.  Kerry, che secondo fonti di palazzo Chigi ha ribadito come l’amministrazione Usa abbia messo l’intera vicenda sotto stretto controllo, o meglio under review, avrebbe anche dimostrato quello che ambienti governativi definiscono come “atteggiamento cooperativo”. L’arrivo di Kerry a Roma, del resto, è avvenuto in perfetta coincidenza con la richiesta di chiarimenti da parte del governo avanzata dal Copasir, il Comitato parlamentarie sui servizi, e dal Garante per la privacy sulle  possibili attività illegali della Nsa in Italia.

Un argomento toccato anche oggi con Kerry,  nel corso di “un lungo e cordiale colloquio che ha affrontato anche “il tema della Siria nella prospettiva della convocazione di Ginevra 2”, dell’Egitto, “con una valutazione sul processo di transizione dal regime militare”, dell’Afghanistan, “nel quadro della prospettiva del processo elettorale e della fase che seguirà la conclusione delle operazioni Isaaf” e infine della situazione in Iran.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Covid, Italia sempre più gialla, nessuna regione sarebbe rossa

L'Italia diventa sempre piu' gialla e nessuna regione dovrebbe essere rossa: la Valle d'Aosta dovrebbe, infatti, diventare arancione. Verso un cambio di colore...

COMUNICATO STAMPA:L’ARCIVESCOVO BATTAGLIA OSPITE AL COMITATO DI NAPOLI IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE DELLA CROCE ROSSA e MEZZALUNA ROSSA

L’ARCIVESCOVO BATTAGLIA OSPITE AL COMITATO DI NAPOLI IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE DELLA CROCE ROSSA e MEZZALUNA ROSSA S.E....

Dl Sostegni, salta ‘superbonus’ aziende.

La Ragioneria generale dello Stato boccia la norma inserita dal Parlamento del dl Sostegni per "la cedibilità del credito di imposta nell'acquisto...

Giovane uccisa nel Napoletano

Ylenia Lombardo, 33 anni, è stata uccisa a coltellate ieri pomeriggio a San Paolo Bel Sito (in provincia di Napoli). ...

Commenti recenti