23 Febbraio 2024, venerdì
HomeNewsOmicidio-suicidio nel Perugino

Omicidio-suicidio nel Perugino

Una 26enne è stata trovata morta, uccisa con una pistola, nella sua abitazione a San Giustino Umbro, nel Perugino; accanto a lei l’ex fidanzato 28enne, ferito gravemente e poi morto in ospedale. L’ipotesi dei carabinieri di Città di Castello è che si sia trattato di un caso di omicidio-suicidio: l’uomo avrebbe sparato alla ex per poi togliersi la vita.

l 28enne avrebbe suonato il campanello di casa della ragazzaverso l’una di notte e, quando lei ha aperto, le avrebbe sparato immediatamente almeno tre colpi di una pistola calibro 9 regolarmente detenuta dall’uomo. Il 28enne sarebbe, invece, morto dopo circa mezzora, dopo essersi sparato un colpo con la stessa arma. A carico del ragazzo non ci sarebbero denunce per stalking o violenze nei confronti della ex.

I militari sono arrivati a casa della giovane, in via Alfieri alla periferia del paese, e l’hanno trovata chiusa. Per entrare e’ stata forzata una finestra. All’interno hanno così trovato i corpi, uno accanto all’altro. Entrambi erano del posto. A dare l’allarme, a quanto pare, sono stati amici e familiari dell’uomo, preoccupati per alcuni sms e probabilmente anche per un messaggio lasciato dal giovane. Il 28enne è risultato incensurato.

A casa di lui lettera di addio – Ha lasciato a casa sua una lettera d’addio, nella quale si faceva riferimento alla fine della relazione sentimentale con la fidanzata, di due anni piu’ giovane, il 28enne residente a San Giustino, disoccupato, che nella notte appena trascorsa ha ucciso la sua ex fidanzata e si e’ poi suicidato. La tragedia si e’ consumata in un appartamento alla periferia del paese umbro, dove la donna, che sembra lavorasse come cameriera, viveva da sola. La relazione tra i due era finita da circa 2 mesi e mezzo, che il giovane, pero’, pare non avesse mai accettato.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti