8 Maggio 2021, sabato
Home Italia Economia LIPORACE NUOVO COMANDANTE DEI VIGILI: "SUBITO PIÙ UOMINI IN STRADA"

LIPORACE NUOVO COMANDANTE DEI VIGILI: “SUBITO PIÙ UOMINI IN STRADA”

Lo ha presentato alle 9.15. Dopo quasi 90 giorni senza un capo, ieri Marino ha ufficializzato il nuovo comandante dei vigili: come anticipato da Leggo è Oreste Liporace. Ex colonnello dei carabinieri e un’esperienza sul campo contro la criminilità organizzata: andrà a rimpiazzare Carlo Buttarelli, il vecchio comandante dimissionario per divergenze pesanti con il primo cittadino.
«Io un esterno al Corpo? Non è esattamente così: sono residente a Roma da 50 anni, quindi sono a tutti gli effetti un cittadino romano e mi sento interno e non esterno al Corpo, anche se non penso sia una questione così importante. Quindi oltre all’organizzazione, le mie aspettative saranno legate alla capacità di portare gli agenti a un livello maggiore di efficienza». E ancora: «Da questo momento in poi mi metterò subito a lavorare e la prima cosa che farò – prosegue Liporace – sarà prendere i contatti con l’attuale comandante generale e la segreteria per trovare l’uniforme». I vigili sono avvertiti: «Tra i miei obiettivi ci sarà quello di aumentare il numero di vigili nelle strade». Il neocomandante non nasconde il suo amore per Roma: «La conoscenza approfondita di Roma mi aiuterà e non vedo l’ora di incontrare le persone che poi dovranno collaborare con me e aiutarmi in questo compito molto gravoso».
Nato a Belvedere Marittino in provincia di Cosenza nel 1962. Cinquantuno anni, Liporace vanta tre lauree: una in Economia, una in Giurisprudenza (entrambe conseguite alla Sapienza) e una in Scienza della Sicurezza ottenuta a Tor Vergata.
Tra le onorificenze di cui è stato insignito, la medaglia di bronzo al valor civile nel 1992 e la nomina a ufficiale al merito della Repubblica Italiana nel 2005. Liporace ha ricoperto da tenente e capitano numerosi incarichi di comando, da comandante di plotone presso la base Nato di Vicenza a comandante delle Compagnie di Castellammare di Stabia e di Castel Gandolfo, mentre da maggiore e tenente colonnello nello Stato maggiore del Comando generale è stato capo sezione dell’Ufficio legislazione e dell’Ufficio ordinamento. Attualmente era a capo dell’ufficio relazioni esterne del comando generale. Marino è stato essenziale: «Lo abbiamo scelto per ridare dignità al Corpo».

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Covid, Italia sempre più gialla, nessuna regione sarebbe rossa

L'Italia diventa sempre piu' gialla e nessuna regione dovrebbe essere rossa: la Valle d'Aosta dovrebbe, infatti, diventare arancione. Verso un cambio di colore...

COMUNICATO STAMPA:L’ARCIVESCOVO BATTAGLIA OSPITE AL COMITATO DI NAPOLI IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE DELLA CROCE ROSSA e MEZZALUNA ROSSA

L’ARCIVESCOVO BATTAGLIA OSPITE AL COMITATO DI NAPOLI IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE DELLA CROCE ROSSA e MEZZALUNA ROSSA S.E....

Dl Sostegni, salta ‘superbonus’ aziende.

La Ragioneria generale dello Stato boccia la norma inserita dal Parlamento del dl Sostegni per "la cedibilità del credito di imposta nell'acquisto...

Giovane uccisa nel Napoletano

Ylenia Lombardo, 33 anni, è stata uccisa a coltellate ieri pomeriggio a San Paolo Bel Sito (in provincia di Napoli). ...

Commenti recenti