23 Aprile 2024, martedì
HomeItaliaEconomiaTrasporto aereo, la Iata taglia sulle stime dei profitti 2013

Trasporto aereo, la Iata taglia sulle stime dei profitti 2013

‘International air transport association (Iata), l’associazione delle compagnie aeree, ha tagliato da 12,7 miliardi di dollari a 11,7 miliardi la stima sui profitti dell’intero settore del trasporto aereo per il 2013. La revisione riflette l’impatto del rincaro del carburante determinato dalla crisi siriana e la crescita inferiore alle attese di alcuni mercato emergenti. I profitti attesi per l’anno in corso sono comunque decisamente migliori dei 7,4 miliardi registrati nel 2012 e il trend di ripresa del settore è previsto continui anche nel 2014 con un utile netto aggregato di 16,4 miliardi di dollari, secondo maggior risultato nella storia del trasporto aereo dopo i 19,2 miliardi del 2010, e con ricavi per 743 miliardi. A livello regionale l’associazione prevede le migliori performance per i vettori nordamericani con profitti attesi non più a 4,4 miliardi ma a 4,9 miliardi di dollari, oltre il doppio rispetto ai 2,3 miliardi del 2012, e un margine operativo del 4,3%. Per le compagnie europee la stima sui profitti è stata rivista da 1,6 a 1,7 miliardi, ma il margine dell’1,3% è il peggiore del settore e al di sotto del 3,2% medio.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti