22 Febbraio 2024, giovedì
HomeItaliaEconomiaGiustizia, l'Ue fa gioire il Pdl

Giustizia, l’Ue fa gioire il Pdl

Monito di Bruxelles all’Italia per i troppi limiti, soltanto dopo o colpa grave, imposti alla responsabilità civile  dei magistrati magistrati che sbagliano. La Commissione europea  ha annunciato oggi  l’apertura di una procedura d’infrazione contro l’Italia. Lamentando il mancato rispetto da parte del nostro Paese di condanna per la stessa ragione due anni fa, nel 2011, da parte della Corte europea di giustizia. La sentenza è stata salutata dai big del centrodestra, che la considerano motivo e arma in più per cambiare la legge e sancire una maggiore responsabilità civile delle toghe.”La procedura d’infrazione dimostra che nel nostro Paese, ora più che mai, c’è l’urgenza di regolamentare la materia secondo le indicazioni dell’Europa”, ha dichiarato il presidente dei senatori del Pdl, Renato Schifani. “Ci auguriamo che l’importante monito europeo sia di stimolo nei confronti della classe politica italiana per l’introduzione di regole che ci pongano in sintonia con le altre democrazie europee in tema di responsabilità civile”. A Schifani hanno fatto eco Renato Brunetta, capogruppo del Pdl alla camera, Maurizio Lupi, ministro dei trasporti e infrastrutture, e il coordinatore del Pdl,  Sandro Bondi, che hanno chiesto al governo di intervenire con urgenza. Mentre Danilo Leva, presidente del Forum Giustizia del Pd, in una nota afferma: “E’ necessario intervenire per eliminare i limiti posti alla responsabilità civile dei magistrati, però non può servire per giochetti politici di parte, deve essere chiaro al Pdl. Si tratta di una questione delicata, tanto più perché qualcuno vuole piegarla a strumento di pressione per non dover sottostare a decisioni sgradite.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti